PRISMA10 – Anno XI – Numero 356 – 15 febbraio 2020

UN ATTO DI CIVILTA’ E DI CONDIVISIONE, UN’ALLEANZA FRA
DIFESA DELL’AMBIENTE E IMPEGNO CULTURALE

 

“IL CHERUBINO” DI LAURA CIALE’ – Recensione di Anna Rizzello

È un bel libro! Molto, molto bello! Il “Cherubino” è presentato da Laura Cialé in modo davvero completo. È introdotto con l’elenco dei personaggi, agevolando così la comprensione dei contenuti. Le caratteristiche dei protagonisti e il loro ruolo invogliano alla lettura da cui scaturisce l’apprezzamento del limpido stile e della ricchezza linguistica non comune. Le descrizioni dei luoghi incantevoli, dei personaggi del tempo e degli avvenimenti che si susseguono sono di carattere cinematografico, tanto che dal libro si potrebbe realizzare un film o uno spettacolo teatrale.
La bellezza quasi esasperante ed angelica del protagonista , detto appunto il “Cherubino” è osannata da tutti e Laura Cialé ne fa l’icona del libro in uno spaccato storico del ventennio fascista.
Importanti decisioni da prendere caratterizzano la vita del
protagonista: consacrarsi al volere di Dio oppure “tuffarsi tra gli uomini? Il Cherubino, pur avendo accettato aiuti, vuole essere libero e dal seminario religioso al seminario sportivo il passaggio è semplice, agevolato dal
suo talento per l’atletica, ma
soprattutto dal suo fisico prestante e diverso e dal suo corpo di “Uomo nuovo”.
Inserito nell’ambiente fascista
assurge agli allori agonistici, ma proprio il suo corpo lo fa precipitare in
situazioni drammatiche. I suoi
comportamenti eversivi e fuori natura non vengono coperti neppure da un affrettato matrimonio. Come uno tra i tanti che avrebbero incrinato il volto etnico della dittatura, viene deportato in un’isola delle Tremiti.
Intreccio di vicissitudini e colpi di
scena mantengono desto l’interesse
per il romanzo fino all’ultima parola.
Laura Cialé ha fatto un bel lavoro,
altamente apprezzabile, con un epilogo dettagliato da sorprendere il
lettore e lasciarlo a dir poco sbalordito!

I SOCI DELLA CLEMENTE RIVA

Ruggero Pianigiani, Anna Rizzello, Susy Giammarco, Sergio Ronci, Paola Mancurti, Germana Linguerri, Letizia De Rosa, Michele Porcaro, Francesca Faiella, Alessandro Flego, Cristiano Lollobrigida, Aida Loreti, Manuela Perfetti, Elisa Palchetti, Salvatore Dattolo, Agostino D’Antoni, Francesco Graziani, Francesca Gravante, Giusi Badalotti, Daniela Cococcia, Francesca Falvella, Franca Bernardi, Tiziana Di
Bartolomeo, Gianni Maritati
Soci onorari: Anna Iozzino, Marco Malgioglio

PER PRESENTAZIONI, PREFAZIONI E OGNI TIPO DI PRESTAZIONE
E CONSULENZA LETTERARIA, ARTISTICA E GIORNALISTICA,
SI CHIEDE UN PICCOLO “CONTRIBUTO DI SOLIDARIETA'”
ALL’ASSOCIAZIONE CULTURALE CLEMENTE RIVA:
Codice Iban: IT 10 N 08327 03231 000000006461
PRISMA. Di Gianni Maritati. Con Ruggero Pianigiani
PER RICEVERE LA NEWSLETTER, MANDARE UNA MAIL A: G.MARITATI@TISCALI.IT

Blog personale su Facebook:
https://www.facebook.com/OstiAnimazione-113783449994695/