SABATO 20 E DOMENICA 21 FEBBRAIO 2016, LA 16.ESIMA FESTA DEL LIBRO E DELLA LETTURA DI OSTIA

LA RACCOLTA FONDI DEDICATA ALL’ANT

DI PAOLA MANCURTI

La Fondazione ANT Italia Onlus è la più ampia realtà italiana no profit nell’ambito dell’assistenza medica e socio-sanitaria domiciliare ai malati oncologici in stato avanzato. Nata a Bologna nel 1978 per iniziativa dell’oncologo Franco Pannuti, si prende cura gratuitamente dei sofferenti di tumore all’interno delle loro case, portando il conforto di un supporto specialistico in linea con il principio della EUBIOSIA (dal greco = buona vita), intesa come insieme di qualità che conferiscono dignità alla vita del malato, fino all’ultimo respiro. Oltre 4000 persone sono assistite ogni giorno a domicilio in nove diverse regioni italiane da équipes di operatori sanitari ANT (medici, infermieri, psicologi etc.). L’onorario di questi operatori (che sono più di 400) è totalmente a carico della Fondazione, ma ad essi si affiancano, nelle numerose delegazioni ANT diffuse in Italia, almeno 1600 volontari che, dopo un breve periodo di formazione, operano gratuitamente e sono attivi soprattutto nella sensibilizzazione dell’opinione pubblica e nella raccolta dei fondi, realizzata attraverso i più comuni canali della solidarietà (organizzazione e partecipazione a manifestazioni locali, mercati…). La Fondazione, fortemente impegnata anche nella prevenzione oncologica gratuita, con cicliche campagne di visite per la diagnosi precoce di melanomi, neoplasie tiroidee e ginecologiche, riceve solo una piccola percentuale di fondi da fonti pubbliche (soprattutto convenzioni con le ASL) e finanzia la maggior parte delle proprie attività grazie a donazioni di singoli cittadini, all’organizzazione di campagne nazionali e locali per la raccolta fondi, al contributo del 5×1000, a lasciti di privati e al contributo di banche e fondazioni.

ANTDal 2000 la Fondazione ANT Italia è presente anche ad Ostia e opera nel territorio di competenza del X Municipio. Ha prestato finora assistenza domiciliare gratuita ad oltre 1200 persone e, attraverso l’attività instancabile di una équipe di operatori sanitari formata da 3 medici, 2 infermiere e 1 psicologa, ha fornito e fornisce sostegno in tutte le fasi della malattia ai pazienti e alle loro famiglie (garantendo a queste un importante sostegno psicologico sia durante che dopo la malattia). A Ostia l’ANT può contare anche sulla presenza di una ventina di volontari, che si occupano della raccolta fondi partecipando a tutti gli eventi e le manifestazioni sul territorio ma anche attraverso il negozio della solidarietà (“Il cANTuccio”) di Via Piola Caselli 139, dove è possibile donare articoli di vario genere che la Fondazione propone in offerta al pubblico per finanziarsi.

Summa salus summa cura in caritate”

PARINI”, RITRATTO A TUTTO TONDO

Una decina d’anni dopo la fondamentale monografia suPARINI Ugo Foscolo, il prof. Giuseppe Nicoletti ne pubblica un’altra su Giovanni Parini ancora una volta nella collana Sestante della Salerno Editrice. Al riparo da semplificazioni e luoghi comuni, “Parini” ci propone un ritratto a tutto tondo, aggiornato e accattivante, del poeta e letterato lombardo (1729-1799), personaggio di spicco del Neoclassicismo e dell’Illuminismo moderato milanese.

Autore del “Giorno” e delle “Odi” (ma anche di testi teatrali e scritti polemici), Parini ha capito come pochi i profondi cambiamenti culturali, sociali e politici della sua epoca, che avrebbe partorito la Rivoluzione francese e il ventennio napoleonico. E ci ha dato così l’esempio di una poesia civile, “impegnata” e moderna, me sempre nel segno dell’ironia e della satira; e di un superiore punto di vista che guardava con spirito libero e riformista a quell’aristocrazia – in parte ammirata – ormai devastata però dalla frivolezza e dal torpore morale, dalla corruzione e dalla decadenza. Per molti aspetti, Parini si presenta perciò come un classico della letteratura italiana ancora ricco di umori e suggestioni che investono piacevolmente il lettore contemporaneo, attratto da una figura umana e da un intellettuale completo che ha scritto una pagina importante nel cammino della coscienza italiana.

SEGNALAZIONE EDITORIALE

Michel Le Van Quyen
Il potere della mente
Come il pensiero agisce sul nostro cervello
prefazione di Thierry Janssen
t
raduzione di Silvio Ferraresi

collana – La scienza è facile
febbraio 2016 – pp. 208
euro 16 illustrato

Qual è il rapporto tra la mente e il corpo? Si tratta di due entità separate, come diceva Descartes? Oppure la mente scaturisce dal cervello, come sostengono le neuroscienze tradizionali? E se invece fosse la mente a plasmare a sua volta il cervello?

L’autore
Michel Le Van Quyen dirige un gruppo di ricerca presso l’Istituto del copertina libro dedalocervello e del midollo spinale dell’Hôpital de la Pitié-Salpêtrière a Parigi. Si occupa di neurofenomenologia, studiando i rapporti fra la dinamica del cervello, la coscienza e l’esperienza umana.
L’opera
Sapevate che grazie all’ipnosi è possibile ridurre la percezione del dolore? E che con la tecnica del neurofeedback potete diventare più empatici e controllare meglio le vostre emozioni? I recenti progressi delle neuroscienze hanno dimostrato che pratiche come la meditazione e l’autosuggestione, a lungo considerate mistiche ed esoteriche, possono avere reali effetti benefici sul nostro organismo.

Questo libro racconta, con la piacevolezza di un romanzo, come la mente induce il cervello a fare cose straordinarie, modificando le dinamiche dei sistemi neurali. Si è osservato per esempio che l’effetto placebo agisce sui circuiti del dolore, e che gli ipovedenti possono “vedere” con la pelle. Enormi sono le implicazioni di questa consapevolezza per la cura delle malattie fisiche e mentali. Come nell’opera di Escher Mani che disegnano, emerge la concezione paradossale del cervello che crea la mente che cambia il cervello.

Forte della sua collaborazione con Francisco Varela (fondatore con il Dalai Lama delle conferenze Mind and Life), Michel Le Van Quyen illustra con chiarezza e passione il potere della nostra mente, capace di plasmare la struttura del nostro cervello.

IL RITORNO TRIONFALE DELL’ARCA DI DON SILVESTRO

di Nunziante Valoroso

La commedia musicale non è mai stata un genere molto popolare, in Italia. Eppure, si tratta di una forma di spettacolo che richiede un talento particolare, bisogna saper recitare, cantare, ballare, insomma saper fare un po’ tutto quanto fa spettacolo, e bene. Grande successo, comunque, nonostante l’idiosincrasia del pubblico nostrano per il genere, hanno sempre ottenuto le commedie di Garinei e Giovannini, quasi sempre allestite nel tempio della commedia musicale italiana, il Sistina di Roma. Un paio d’ali, La granduchessa e i camerieri, Rugantino, Un mandarino per Teo, Un trapezio per Lisistrata sono stati tutti popolarissimi spettacoli, che hanno fatto storia e regalato interpretazioni memorabili di artisti come Renato Rascel, I Cetra, Gino Bramieri, Nino Manfredi, Ornella Vanoni, Lea Massari. Un titolo, però, si distingue nel prestigioso elenco dei due Autori: Aggiungi un posto a tavola, scritto insieme a Iaia Fiastri, con le musiche leggendarie del Maestro Armando Trovajoli e le coreografie di Gino Landi. Andata in scena nel 1974, interpretata da Johnny Dorelli, Paolo Panelli, Bice Valori, segnò il debutto teatrale di Daniela Goggi nel ruolo di Clementina, fu un enorme successo e venne ripresa nel 1977, con Jenny Tamburi al posto di Daniela Goggi, nel 1990 e successivamente, nel 2002 e nel 2009, rispettivamente con Giulio Scarpati e Gianluca Guidi stavolta, nel ruolo di protagonisti.

aggiungicast

La storia del prete don Silvestro, incaricato da Dio stesso di costruire una nuova arca su cui far salire gli abitanti del suo piccolo paese, prescelti per salvarsi dal nuovo diluvio universale, ha incantato nel corso degli anni il pubblico di tutto il mondo, complici anche una canzone principale quanto mai accattivante e una tematica (l’accoglienza, la corruzione e la supponenza di alcune sfere alte del Vaticano, il celibato ecclesiastico) sempre attuale e svolta con garbo. Sembrava impossibile riuscire a replicare la magia degli allestimenti romani, soprattutto pensando a nomi leggendari come Dorelli, la Valori, Panelli o Alida Chelli (che interpretò il ruolo della prostituta Consolazione nel 1990) eppure è successo. La Compagnia dell’Alba, giovane realtà teatrale, costituitasi nel 2013, dall’incontro tra il romano Fabrizio Angelini e Gabriele de Guglielmo, di Ortona (Chieti), ha compiuto il miracolo. Ottenuti i diritti di rappresentazione della pièce (concessi per la prima volta ad una compagnia professionale al di fuori del Sistina), grazie ad una audizione tenuta ai componenti della Compagnia dallo stesso Maestro Trovajoli, Angelini (che ha curato regia e coreografie) e de Guglielmo (direttore musicale) si sono messi all’opera con il preciso intento di ricreare la magia della prima edizione del 1974. Missione compiuta. Per quasi tre ore di spettacolo si viene rapiti dalla storia, dalla musica, si ride e ci si commuove come raramente, purtroppo, capita oggi a teatro. I giovani componenti della Compagnia hanno un talento vero, hanno entusiasmo, non sono volti noti di fiction e rotocalchi prestati al palcoscenico al prezzo di partiture ridotte e canzoni eliminate per impossibilità di esecuzione. Signori, qui si canta veramente, a piena voce, con gioia ma anche con la consapevolezza di saperlo fare bene. Al Teatro delle Palme, a Napoli, la scorsa domenica, ho assistito allo spettacolo insieme ad una platea numerosa ed entusiasta. Ecco Gabriele de Guglielmo, spiritoso, spigliato, irresistibile nel ruolo di don Silvestro; Fabrizio Angelini, magnifico inteprete dell’avaro ed opportunista sindaco Crispino; la deliziosa Carolina Ciampoli, una Clementina impagabile nel suo corteggiare insistentemente il povero don Silvestro; Gaetano Cespa, grandioso nel ruolo del candido Toto; Brunella Platania, una spiritosa Ortensia, moglie del sindaco e, ciliegina sulla succosa torta, la strepitosa Simona Patitucci (i disneyani la ricorderanno come voce di Ariel nella Sirenetta) nel ruolo della mitica Consolazione (“la volete, ve la do!” canta maliziosamente) redenta dall’amore per Toto. Uno straordinario ensemble di solisti e soliste interpreta gli abitanti del paese, la brillante regia e le coreografie di Fabrizio Angelini ci riportano con affetto e calore nell’atmosfera del Sistina, le scene di Gabriele Moreschi e i costumi di Maria Sabato aggiungono fascino all’insieme e la strepitosa direzione musicale di Gabriele de Guglielmo fa quello che ogni commedia musicale dovrebbe fare: instillare nel pubblico la voglia di cantare, uscendo dal teatro. Non mi emozionavo così da parecchio. Non mi resta che augurare a tutti gli Artisti che mi hanno fatto sognare una carriera luminosa e tanti tanti successi ancora, sia dal repertorio di Garinei e Giovannini che dal teatro musicale Disney. Le prossime date sono: domenica 7 febbraio al teatro Curci di Barletta, il primo marzo al Teatro Comunale di Bolzano e il 2 e 3 aprile al Teatro Verdi di Firenze. Chi può non perda questa occasione per vivere una serata davvero memorabile.

POETAMARE”, SECONDA EDIZIONE DEL CONCORSO NAZIONALE DI POESIAPROMOSSO DALL’ASSOCIAZIONE CULTURALE CLEMENTE RIVA DI OSTIA

Partecipazione: GRATUITA

Categorie: MAGGIORENNI E MINORENNI

Tema: IL VIAGGIO

Lunghezza della poesia: 20 VERSI AL MASSIMO

Data di scadenza: 30 APRILE 2016

Premi: BUONI DA 150 A 50 EURO PER L’ACQUISTO DI LIBRI DI LETTERATURA PRESSO “BOOKFELIX” (CORSO DUCA DI GENOVA, 66-68, OSTIA LIDO) E ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

Cerimonia di consegna: NELL’AMBITO DELLA 17.ESIMA FESTA DEL LIBRO E DELLA LETTURA DI OSTIA (MAGGIO 2016)

Email cui mandare la poesia: assclementeriva@gmail.com, g.maritati@tiscali.it (formato PDF). Oppure a: Associazione Culturale Clemente Riva, presso lo Studio Gianni Maritati, via delle Baleniere, 107, 00121, Ostia Lido (Roma)

Per info: http://associazioneclementeriva.wordpress.com

PER DONAZIONI E CONTRIBUTI ALL’ASSOCIAZIONE CLEMENTE RIVA:

Codice Iban: IT 10 N 08327 03231 000000006461

PRISMA

Di Gianni Maritati. Con la collaborazione di Ruggero Pianigiani

http://associazioneclementeriva.wordpress.com (TEL. 380.1805830);

prismanews.wordpress.com; festadellibrodiostia.wordpress.com

PER RICEVERE LA NEWSLETTER, MANDARE UNA MAIL A: G.MARITATI@TISCALI.IT

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...