Concorso “POETAMARE” – II EDIZIONE

L’Associazione Culturale Clemente Riva di Ostia bandisce il 2° Concorso Nazionale di Poesia “POETAMARE” con l’intento di favorire la realizzazione e la diffusione di opere poetiche che evidenzino le qualità creative e la sensibilità umana dei partecipanti, con particolare riferimento ai valori della cultura, della lettura e della solidarietà propri dell’Associazione stessa.

Il concorso, che presenterà un tema prestabilito cui far riferimento per la composizione delle poesie, si svolgerà secondo le indicazioni del presente bando.

Le opere partecipanti al concorso, tutte rigorosamente inedite, potranno essere utilizzate dall’Associazione Clemente Riva per iniziative di carattere promozionale o istituzionale, ivi inclusa la cessione delle opere stesse a fini benefici.

La partecipazione al concorso è gratuita e disciplinata dall’accluso Regolamento.

La data di scadenza per la presentazione delle opere è il 30 aprile 2016.

Regolamento

Art.1

Il concorso è aperto a tutti e si articola in due sezioni: una per i Maggiorenni e una per i Minorenni (coloro che non avranno ancora compiuto diciotto anni alla data di scadenza del bando).

Art.2

II tema prescelto per la seconda edizione del concorso è: IL VIAGGIO.

Art.3

Ogni autore potrà partecipare con un solo testo, originale e inedito, di lunghezza non superiore a venti versi.

Art.4

Le opere dovranno essere inviate, entro e non oltre il 30 aprile 2016, insieme alla scheda di partecipazione compilata in ogni suo campo (ALLEGATO A) e ad una fotocopia del documento di identità dell’autore; per i minori di 18 anni è necessaria anche la liberatoria prevista dalla legge (ALLEGATO B).

La documentazione richiesta dovrà essere spedita via mail, in formato PDF, ad uno dei seguenti indirizzi: assclementeriva@gmail.com oppure g.maritati@tiscali.it. Per gli invii cartacei, è disponibile il seguente indirizzo: Associazione Culturale Clemente Riva, presso lo Studio Gianni Maritati, via delle Baleniere, 107, 00121, Lido di Ostia (Roma). Il presente regolamento sarà pubblicato anche sul sito internet dell’Associazione (http://associazioneclementeriva.wordpress.com) e sul settimanale online “Prisma”.

Art.5

Le opere pervenute saranno esaminate e valutate da una giuria designata dall’Associazione organizzatrice del concorso e composta da esperti che opereranno in base ai seguenti princìpi: inerenza al tema proposto, originalità, innovazione, ricercatezza dell’elaborato e creatività.

Art. 6

Ogni autore deve dichiarare di possedere tutti i diritti sul lavoro inviato, conserva la proprietà dell’opera ma ne cede i diritti di uso illimitato all’Associazione Culturale Clemente Riva per realizzare rappresentazioni e/o pubblicazioni, così come per ogni tipo di uso a carattere promozionale ed istituzionale, ivi inclusa la cessione dell’opera a fini benefici.

Art.7

L’opera e la relativa documentazione dovranno pervenire entro e non oltre le ore 23.59 del 30 aprile 2016 (farà fede l’ora di spedizione della mail o la data del timbro postale). Il materiale presentato non sarà restituito. La partecipazione al concorso comporta l’accettazione integrale ed incondizionata del presente regolamento. Saranno esclusi dalla partecipazione al concorso tutti coloro che non si atterranno alle norme sopra elencate.

Art. 8

Ai sensi dell’art.11 del D. Lsg. N. 196/03 si informa che i dati personali forniti e raccolti nonché i lavori consegnati saranno utilizzati in funzione e per i fini previsti dal presente bando e potranno essere divulgati nello svolgimento delle iniziative inerenti il concorso. Il partecipante darà il proprio espresso consenso in forma scritta, ai sensi dell’art. 23 del suddetto D. Lsg. N. 196/03 per la comunicazione e la diffusione dei dati personali forniti e raccolti (comprese le poesie composte) per i fini sopraindicati, nel testo della mail inviata con la poesia allegata o con apposito allegato inserito nella busta inviata per posta.

Art.9

I lavori pervenuti saranno esaminati dalla giuria, che a suo insindacabile giudizio sceglierà le tre opere migliori per ciascuna sezione. Alle opere che si classificheranno ai primi tre posti di entrambe le sezioni del Concorso saranno attribuiti Buoni per l’acquisto di libri di letteratura (classica e moderna) presso “BOOKFELIX”, Corso Duca di Genova, 66-68, ad Ostia Lido, pari a:

Categoria Maggiorenni

  • Primo classificato: buono-acquisto da 150 euro

  • Secondo classificato: buono-acquisto da 100 euro

  • Terzo classificato: buono-acquisto da 75 euro

Categoria Minorenni

  • Primo classificato: buono-acquisto da 100 euro

  • Secondo classificato: buono-acquisto da 75 euro

  • Terzo classificato: buono-acquisto da 50 euro

Tutti i vincitori riceveranno un Attestato e saranno invitati a partecipare ad eventi speciali organizzati dall’Associazione Clemente Riva per la pubblica lettura delle loro poesie. I componimenti appariranno anche sul settimanale online “Prisma”.

La Giuria si riserva la facoltà di non assegnare tutti i premi, così come di attribuire alcuni riconoscimenti speciali in aggiunta ai premi succitati.

Art.10

I risultati del concorso saranno pubblicati sul settimanale online “Prisma” e sul sito http://associazioneclementeriva.wordpress.com. La premiazione avrà luogo ad Ostia nel mese di maggio 2016. Data, orario e luogo della cerimonia verranno comunicati in seguito.

Per info: assclementeriva@gmail.com; g.maritati@tiscali.it

Logo Clemente Riva

ALLEGATO A

SCHEDA DI PARTECIPAZIONE

II° CONCORSO NAZIONALE DI POESIA “POETAMARE”

dell’Associazione Culturale Clemente Riva

Il sottoscritt ….…………………………………………………….(nome e cognome)

Nat….a………………………….…………………………..…il……………………

Residente a………………………………………………………………Prov…………

In Via……………………………………………………………CAP………………

Tipo e numero di documento …………………………………………………………..

chiede di partecipare alla seconda edizione del Concorso Nazionale di Poesia “POETAMARE” con la poesia

………………………………………………………………………………………………

Dichiara che tale opera è inedita, che su di essa possiede tutti i diritti e che ne cede i diritti di uso illimitato all’Associazione Culturale Clemente Riva per tutti i fini previsti dal Concorso.

…………………………………, lì ……………………………………

Il /La concorrente (firma leggibile)

……………………………………………………………..

INFORMATIVA SULLA PRIVACY

Ai sensi del D. Lgs. 30 giugno 2003 n°196 – Codice in materia di protezione dei dati personali – La informiamo che i dati da Lei forniti saranno trattati nell’ambito dell’attività istituzionale dell’Ente organizzatore esclusivamente ai fini dell’ottimale svolgimento dell’iniziativa in oggetto. L’art. 7 della legge medesima Le conferisce in ogni caso l’esercizio di specifici diritti di verifica, rettifica o cancellazione, che potranno essere fatti valere in qualsiasi momento nei confronti dell’Ente organizzatore, responsabile del trattamento dei dati personali conferiti.

Il/La concorrente (firma leggibile)

………………………………………………..

Allegato B

SCHEDA DI PARTECIPAZIONE

II° CONCORSO NAZIONALE DI POESIA “POETAMARE”

dell’Associazione Culturale Clemente Riva

LIBERATORIA PER MINORENNI

Il/la sottoscritto/a __________________________________ Nato/a a _______________________ il_____________________________Residente a________________________________________ in Via ______________________________________________ n._______CAP_____________

Tipo di documento_________________________ n. _____________________________________ rilasciato da ______________________________ il _____________________________________

Padre/Madre di _________________________________ Nato/a a__________________________

Il ________________________

INVIA COPIA DEL DOCUMENTO DEL PARTECIPANTE (TIPO…………………………. NUMERO…………………………..) E AI SENSI DELLA NORMATIVA VIGENTE

AUTORIZZA

l’uso dei dati personali ai soli fini qui indicati e la pubblicazione della poesia scritta dal figlio/a minore per l’uso senza scopo di lucro nell’ambito di iniziative culturali, di divulgazione e informazione (mostre, concorsi, esposizioni, affissioni in luoghi pubblici, eventi, pubblicazione su libri e periodici, pubblicità, internet).

L’utilizzo della poesia per le finalità sopra descritte è da considerarsi effettuato in forma del tutto gratuita.

__________________________, li __________________________________

Il padre/ la madre dell’autore della poesia

________________________________________

L’ARTICOLO DI NUNZIANTE VALOROSO

LA FANTASIA DI WALT DISNEY CONQUISTA ROMA”

Sono sempre stato un grande fan del film “Fantasia”, lo straordinario lungometraggio d’animazione, prodotto da Walt Disney ormai 75 anni fa, che illustra in immagini celebri brani di musica classica. La mia prima visione risale al 1978, nello storico cinema Santa Lucia di Napoli (che oggi non esiste più) in occasione di una riedizione speciale che presentava, per la prima volta dopo anni, un audio stereofonico, con la musica che, magicamente, seguiva lungo lo schermo il movimento delle immagini. Da quell’anno il film ha visto altre due importanti riedizioni cinematografiche (1986, con la colonna sonora reincisa in digitale da Irwin Kostal; 1990, con la colonna

Fantasia in concert

originale di Leopold Stokowski rimasterizzata in Dolby Stereo) ed è stato un grande successo di vendita in VHS, poi in dvd ed infine in blu ray disc. Nel 2000 uscì anche un seguito, Fantasia 2000, in cui il maestro James Levine dirigeva, sulle orme di Stokowski, nuovi brani classici ai quali si aggiungeva, quale trait d’union, il celebre episodio di Topolino Apprendista Stregone del classico del 1940. Proprio dall’unione di Fantasia e Fantasia 2000 deriva l’eccezionale spettacolo FANTASIA LIVE IN CONCERT, coprodotto dalla Disney Music Publishing e dalla Buena Vista Concerts, già andato in scena alcuni anni fa in Europa a Londra con grande successo e che ha entusiasmato il pubblico romano dell’Auditorium Parco della Musica dell’Accademia di Santa Cecilia, in una serie di concerti straordinari, tenutisi dal 5 all’8 gennaio, e che hanno fatto registrare il tutto esaurito. L’Orchestra dell’Accademia, sotto la brillante direzione di Keith Lockhart (direttore dal 1995 della Boston Pops Orchestra e, dal 2010, direttore principale della BBC Concert Orchestra di Londra) ha seguito con amore e dedizione le orme di Leopold Stokowski e di James Levine, donando al pubblico 90 minuti di quella che posso senza dubbio definire una esperienza indimenticabile. Dieci brani, scelti tra quelli facenti parte dei due film (con l’aggiunta di una “sequenza eliminata” di classe) hanno fatto di Fantasia live in concert un qualcosa di unico, magico, travolgente. Si è cominciato con Beethoven, mostrando di seguito il primo movimento della Quinta Sinfonia e la seconda parte della Sesta (la famosa Pastorale, ambientata in Fantasia sul Monte Olimpo). Subito dopo, spazio alla magia dello Schiaccianoci di Ciaikowsky, con le sue travolgenti danze di fate, funghi, piante, pesci e folletti, in un esaltante “remake” dell’arrangiamento di Ciaikowsky; si è proseguito con una chicca: il Chiaro di Luna di Debussy che, completamente animato e sincronizzato alla musica, venne tagliato da Fantasia per motivi di lunghezza: l’orchestra ha ricreato alla perfezione la versione d’epoca di Stokowski, donando al pubblico un momento di sottile ed elegante poesia. I vigorosi accenti dell’Uccello di Fuoco di Stravinskij, da Fantasia 2000, hanno chiuso trionfalmente la prima parte del concerto. L’irresistibile Danza delle Ore di Ponchielli, dal classico del 1940, ha aperto la seconda parte della selezione. La spassosa parodia del balletto classico immaginata dagli artisti di Walt Disney tanti anni prima non ha perso un grammo della sua vivacità e del suo umorismo e l’orchestra ha qui toccato punte di virtuosismo quasi sovrumano nell’andare a sincrono con le movimentatissime schermaglie amorose dell’ippopotama Giacinta e dell’alligatore Ben Ali Gator. Subito dopo, la leggenda: Topolino apprendista stregone nella celebre composizione di Paul Dukas, per la gioia dei molti bambini presenti tra il pubblico che hanno dato qualche segno di timore e nervosismo con la tempesta della Pastorale e la furia dell’Uccello di Fuoco. Dopo il Topo, ecco il Papero per eccellenza, Paperino, alla disperata ricerca di Paperina durante il diluvio universale sull’arca di Noè, di cui è l’aiutante, in Pump and Circumstance di Elgar. Infine, l’episodio che mi ha sempre convinto di meno, penalizzato anche da una animazione digitale di una danza di balene troppo presto invecchiata rispetto alle scene del classico più antico: I Pini di Roma di Respighi. Al termine il pubblico ha applaudito calorosamente e Lockhart, con l’orchestra, ha donato un ultimo sprazzo di allegria con il celeberrimo finale del Carnevale degli animali di Saint-Saens ed i suoi irresistibili fenicotteri alle prese con un fastidiosissimo yo–yo, uno dei brani migliori di Fantasia 2000, interamente realizzato all’acquerello. Non rimane che sperare che l’evento di Roma possa essere replicato in altre città, magari inserendo nel programma anche qualche variazione, ad esempio la Notte sul Monte Calvo di Mussorgskij, che molti, tra il pubblico, avrebbero voluto rivedere.

PRISMA

Di Gianni Maritati. Con la collaborazione di Ruggero Pianigiani

http://associazioneclementeriva.wordpress.com (TEL. 380.1805830);

prismanews.wordpress.com; festadellibrodiostia.wordpress.com

PER RICEVERE LA NEWSLETTER, MANDARE UNA MAIL A: G.MARITATI@TISCALI.IT

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...