OSTIA, 4 OTTOBRE: QUANDO POESIA FA RIMA CON FOTOGRAFIA

Sponsorizzata dalla Bcc-Banca di credito cooperativo di Roma, si svolgerà sabato prossimo, 4 ottobre, la cerimonia di premiazione di “Poetamare” (prima edizione) e di “Fotolibrando” (seconda edizione), Concorsi nazionali di poesia e di fotografia promossi dall’Associazione culturale “Clemente Riva”. L’appuntamento è per le ore 17.30 presso l’Aula Magna del Liceo Scientifico “L. Enriques”, in via Federico Paolini, 196, ad Ostia Lido.

A tutti i finalisti di entrambi i Concorsi (o ai rispettivi delegati) verrà data l’opportunità di scegliere cinque libri gratis fra le centinaia di testi messi a disposizione nell’Aula Magna dall’Associazione. Tutti gli altri partecipanti all’evento possono prendere i libri con una libera offerta (il ricavato andrà come sempre in beneficenza, com’è nello stile e nella storia della “Clemente Riva”). In particolare, poi, “Fotolibrando 2” (la cui prima edizione deve il suo lancio soprattutto allo scrittore e favolista Sandro Capodiferro) prevede premi per i primi tre classificati e per sei concorrenti ritenuti meritevoli di una segnalazione speciale. Ai primi tre verranno assegnati una Targa, un Libro fotografico e una Cornice digitale. I sei “segnalati speciali” riceveranno invece una Borsa fotografica ed un Libro fotografico.

Ai vincitori di Poetamare, poi, sia per la Categoria Minorenni che per la Categoria Maggiorenni verranno consegnati: al terzo classificato un Attestato e un Pacco-libri del valore di 80 euro; al secondo classificato un Attestato e un Pacco-libri del valore di 120 euro; al primo classificato, oltre alla consegna dell’Attestato, viene garantita la “pubblicazione della poesia vincitrice sia sulla rivista mensile Duilio-Litorale Romano che sulla rivista on-line Il Culturnauta e la partecipazione dell’autore agli eventi culturali promossi dall’Associazione organizzatrice” (pensiamo soprattutto alla prossima Festa del libro e della lettura di Ostia, che si svolgerà presso il Teatro della parrocchia di S.Monica ad Ostia Lido il 22 e il 23 novembre prossimo). Un Premio speciale, infine, verrà assegnato dall’Associazione culturale “Il giunco e la rugiada”, con la quale la “Clemente Riva” ha instaurato un ottimo rapporto di collaborazione.

Un grazie di cuore, infine, alle Giurie di “Poetamare” (il presidente Marco Alessandri più Nicola Zitelli, Letizia De Rosa, Ruggero Pianigiani e la segretaria del Concorso Paola Mancurti) e di “Fotolibrando 2” (il presidente Pino Rampolla più Mino Ippoliti, Paola Pau e Sandro Capodiferro).

L’ISOLA CHE C’E’. ACQUA AMARA”: UNA RACCOLTA DI RACCONTI PER DARE SOLIDARIETA’ ALLA SARDEGNA

copertinaAntologiaSardaSatmpaQuando la letteratura si fa solidarietà. Accade con la bella raccolta antologica di racconti pubblicata di recente da Cultura e Dintorni Editore. Titolo: “L’isola che c’è. Acqua amara”. Il ricavato delle vendite del libro, infatti, al netto delle spese di stampa e distribuzione, andrà a favore della Caritas “Sacra Famiglia” di Olbia, impegnata nell’assistenza alle vittime dell’alluvione che ha colpito alcune zone della Sardegna il 18 novembre 2013 in seguito al ciclone Cleopatra. Il libro, di pregevole fattura, “è nato” appena cinque giorni dopo, il 23 novembre, su impulso dell’attivissima curatrice Maria Antonietta Azara, che è riuscita a coinvolgere altri quindici autori, sardi e non, per dare vita a questa polifonia di racconti. Filo conduttore: la Sardegna, l’acqua e l’uomo. Tutti i racconti meritano di essere citati, ma qui ne ricordo due, in particolare. Il primo è “Il terzo occhio” di Maria Thea Chiodino, inquietante visione di un mondo futuro dove l’uso disinvolto e scellerato delle armi biologiche ha prodotto in alcune persone delle incredibili mutazioni genetiche: tanto che la protagonista, Vesna, è una “ragazza pesce” (o una “sirena”, come dicono più simpaticamente i suoi amici). L’altro racconto s’intitola “Aspettami” ed è firmato da Dana Della Bosca. Costruito come un mini-romanzo epistolare, rievoca l’orrore della Grande Guerra (di cui quest’anno ricordiamo il centenario dello scoppio) e in particolare il dramma di una vedova che, senza lasciarsi travolgere dalla morte dell’amatissmo marito sul fronte, trova la forza per ricominciare…

E così questa raccolta antologica, che costa solo 10 euro, riesce a raggiungere efficacemente il suo doppio obiettivo: da un lato, contribuire alla ricostruzione post-alluvione in Sardegna e dall’altro emozionare e coinvolgere il lettore con sedici racconti di buona e spesso ottima qualità. Non solo. La copertina e l’appendice iconografica (che “visualizza” tutti i racconti) sono opera dell’artista Giampiero Pileri. Per altre informazioni: www.culturaedintorni.it.

TELEFONO DELL’ASSOCIAZIONE CULTURALE CLEMENTE RIVA: 380.1805830

(attivo da lunedì a venerdì, anche nel week end se sono in corso eventi organizzati e promossi dall’Associazione)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...