LOGO pasqua copia

LA VIA CRUCIS IN ROMANESCO”

17294_16416_VilleggianteViaCrucis_ImageLa sua presentazione al pubblico e alla stampa ha fatto da “prologo” all’11.esima Festa del libro e della lettura di Ostia, il 29 marzo scorso. Parliamo di un’opera del poeta e scrittore romano, ma di origini calabresi, Leonardo Villeggiante: “La Via Crucis in romanesco. Dalla condanna a morte di Gesù alla Resurrezione” (Sovera Edizioni). Qui l’autore dà prova di una triplice abilità. Prima di tutto, la conoscenza diretta e meditata dei Vangeli, da cui si è lasciato compenetrare profondamente. Inoltre, Villeggiante dimostra l’istinto del poeta, una familiarità non comune con i versi e le metafore, con la vita e con il senso della vita. Infine, riporta in auge quel dialetto romanesco che ha tanti padri illustri, come Giuseppe Gioacchino Belli, Cesare Pascarella e Trilussa. Non era impresa facile conciiare e ridurre a unità queste tre istanze, ma l’autore c’è riuscito. Grazie a lui, possiamo riassaporare tutta la forza espressiva del dialetto romanesco, la sua capacità di dare voce al più genuino sentimento popolare. L’autore “ci affascina – come scrive giustamente mons. Giovanni Falbo, parroco di S.Monica ad Ostia, nella prefazione – con il contenuto di fede che diventa condivisione delle sofferenze di Cristo, invettiva contro l’ingiustizia e la crudeltà dell’uomo, che nella passione, come anche ai nostri giorni, si abbatte sull’innocente. La potenza divina, però, sconvolge, induce alla riflessione e al pentimento”.

OPERA DI SIMONE TENTONI, TERZA CLASSIFICATA ALLA PRIMA EDIZIONE DI “FUMETTOOSTIA” (29-30 MARZO 2014)

Simone_Tentoni (3°)

CONCORSO NAZIONALE “FOTOLIBRANDO”, SECONDA EDIZIONE SUL TEMA “IL PIACERE DELLA LETTURA”. SCADENZA 31 MAGGIO 2014. IL BANDO COMPLETO DI TUTTE LE INFORMAZIONI NECESSARIE E’ DISPONIBILE SU HTTP://FESTADELLIBRODIOSTIA.WORDPRESS.COM.

LOGO FOTOLIBRANDO II Ed

IL PIPISTRELLO DIVO E LA MAMMA UMANA”

copertina LIBRO PIPISTRELLOI pipistrelli sono creature timide ed inoffensive. Sono gli unici mammiferi che volano e vivono da ben 52 milioni di anni sulla Terra, in tutti i continenti tranne che ai Poli. I Chirotteri in Italia sono protetti per legge dal 1939, così come l’ambiente in cui essi vivono, ma sono ancora troppo minacciati a causa di falsi miti e tabù difficili da sfatare. Non è vero infatti che si attaccano ai capelli, che appartengano all’ordine dei roditori, che succhiano il sangue, almeno quelli italiani che sono insettivori, e via dicendo.

In questa favola, il pipistrello albolimbato Divo si racconta simpaticamente nei suoi primi tre mesi di vita, con tutti i suoi dubbi e le incertezze legate alla giovane età, da quando è caduto dal rifugio, fino al momento in cui assapora la libertà. Con la naturalista ed esperta Alessandra, la “mamma umana”, che gli insegnerà a mangiare, a volare e a sopravvivere in natura! Un racconto semplice, istruttivo ed emozionante, e con illustrazioni di qualità, che vuole dunque anche sfatare falsi miti, superstizioni e tabù legati a questi fantastici animali. Per conoscerli, amarli e rispettarli! La favola, scritta dalla naturalista Alessandra Tomassini e dal giornalista Marco D’Amico con le illustrazioni di Sabina Vittoria Ficara, è tratta dal documentario “Storia di un orfano di pipistrelloed è edita dalla Editrice TAPHROS.

LE AVVENTURE DI PINOCCHIO IN CD (di Nunziante Valoroso)

pinocchio raiLa Digitmovies è una società tutta italiana specializzata nella produzione e diffusione di CD in tiratura limitata contenenti rare incisioni originali di colonne sonore. È uno dei più grandi esempi di eccellenza italiana nel mondo ed è un nome ormai irrinunciabile per chi voglia collezionare preziose edizioni musicali cinematografiche, mettendo al bando scaricamenti on-line e mediocri file mp3 e privilegiando invece l’edizione raffinata, il prestigioso cofanetto con libretto esplicativo ed il restauro in full stereo di tracce musicali originali d’epoca. Recentemente gli appassionati hanno potuto godere di edizioni imperdibili di colonne sonore come “Sodoma e Gomorra” di Miklos Rozsa o “Anonimo Veneziano” del Maestro Stelvio Cipriani. Ma le uscite del 31 marzo sono state capitanate da un progetto di cui la stessa Digitmovies è stata giustamente orgogliosa, e che rappresenta un sogno di lunga data per molti appassionati: la pubblicazione, su un triplo CD set, per la prima volta in edizione completa in full stereo, della Colonna Sonora Originale di Fiorenzo Carpi per lo sceneggiato TV, diretto nel 1972 da Luigi Comencini, “Le avventure di Pinocchio”, basato sull’amato racconto di Carlo Collodi. La prima delle sei puntate venne trasmessa dal Primo Canale della Rai l’8 aprile del 1972. Oltre a Comencini e Carpi, altri grandissimi nomi sono legati a questo favoloso programma televisivo (prodotto da San Paolo Film, Cinepat, Rai Tv, Bavaria Film, ORTF di Monaco): Suso Cecchi D’Amico per la sceneggiatura, Armando Nannuzzi per la fotografia (in Technicolor, anche se lo sceneggiato fu inizialmente diffuso in bianco e nero), Nino Baragli per il montaggio, Massimo Patrizi per la scenografia, Piero Gherardi per i costumi. Interpreti principali furono Nino Manfredi (Geppetto), Andrea Balestri (Pinocchio), Gina Lollobrigida (La Fata) , Ciccio Ingrassia (La Volpe), Franco Franchi (Il Gatto), Lionel Stander (Mangiafuoco), Ugo D’Alessio (Mastro Ciliegia), Vittorio De Sica, Mario Adorf, Enzo Cannavale, Zoe Incrocci, Mario Scaccia, Riccardo Billi. Nella trama adattata da Comencini, la Fata, protettrice di Pinocchio, la notte in cui Geppetto ha terminato di costruire il burattino, come già accadeva nella famosa versione di Walt Disney, entra nella bottega del falegname e lo trasforma subito in un bambino in carne ed ossa, facendosi promettere che sarà un bambino “per bene”, ubbidiente e studioso, bastone della vecchiaia del suo genitore. Siccome il bambino, che ha conservato il carattere vivace e ribelle del burattino, ne combina di tutti i colori, la Fata ad ogni disubbidienza lo fa tornare di legno per punirlo. Le trasformazioni si succederanno più volte e, una volta, Pinocchio diverrà persino somaro. La vicenda filmata termina prima del finale del libro, con Geppetto e Pinocchio che escono dal ventre del pescecane. All’epoca la C.A.M. pubblicò un 33 giri contenente diciotto tracce, della durata di circa 38 minuti e un singolo a 45 giri con due brani. La C.A.M. ristampò su CD, per la prima volta assoluta, il contenuto del 33 giri d’epoca nel 1991, nella sua serie CAM’S SOUNDTRACK ENCYCLOPEDIA e nel 2005 con una suite inedita di minuti 8:31. Per la realizzazione di questo Box triplo (della durata totale di 200 minuti!) la Digitmovies ha potuto accedere ai nastri originali incisi in Stereo delle Sessioni di Registrazione dell’epoca che hanno permesso di utilizzare ogni singola nota incisa nel 1972, sotto la favolosa direzione d’orchestra di Bruno Nicolai (che aveva curato anche gli arrangiamenti). Il lavoro di recupero e di restauro è stato immane, ma il risultato finale è assolutamente entusiasmante. Il CD 1 (minuti 68:54) contiene il materiale del 33 giri storico, seguito da versioni TV e takes alternativi, il CD 2 (minuti 62:54) prosegue con moltissime altre versioni TV e takes alternativi, il CD 3 (minuti 69:16) contiene versioni TV, takes alternativi, provini e versioni cantate da Nino Manfredi e Andrea Balestri con orchestra dei fratelli De Angelis (pubblicate sul 45 giri It ZT 7031). La grandezza di Fiorenzo Carpi e di Bruno Nicolai è evidenziata dall’impressionante quantità di differenti arrangiamenti dei temi principali che condurranno l’ascoltatore nel magico mondo di Pinocchio, grazie ad una musica di sapore popolare, fortissima nella sua estrema semplicità. Un capolavoro assoluto che vuole omaggiare Nino Manfredi in una delle sue più intense interpretazioni, il regista Luigi Comencini e naturalmente l’Arte Musicale di Fiorenzo Carpi e di Bruno Nicolai.

CHI DONA UN LIBRO DONA UN TESORO”

LOGO 1In questi mesi prima dell’estate, l’Associazione culturale Clemente Riva, che dal 2010 organizza la Festa del libro e della lettura di Ostia, rilancia la campagna “Chi dona un libro dona un tesoro”. L’obiettivo è di raccogliere libri usati (ma in buone condizioni e di tutti i tipi tranne quelli scolastici) da rimettere in circolo attraverso le tante iniziative che l’Associazione stessa prevede per i mesi estivi, appunto. E’ tradizione infatti che grazie alle vacanze e al clima più favorevole si aprono maggiori possibilità di scoprire o riscoprire il piacere antico e sempre nuovo della lettura. La campagna si rivolge a tutti coloro che, per problemi di spazio dentro casa o in seguito ad un trasloco o ad una eredità, non sanno più cosa farne di alcuni libri. Anche perché buttarli nella spazzatura, è un peccato. I volontari della “Clemente Riva” li raccolgono, li sistemano nel magazzino dell’Associazione e infine li mettono a disposizione del pubblico ad offerta libera per raccogliere fondi a sostegno di iniziative solidali di alcune Onlus del territorio. L’invito è rivolto anche a quelle Case editrici che hanno i magazzini pieni di opere invendute: l’adesione a questa campagna è un’ottima alternativa al macero. Per sostenere la Campagna, si può inviare per accordi un’email ad assclementeriva@gmail.com oppure, previa email allo stesso indirizzo, portare i libri direttamente nei nostri punti di raccolta:

1-Sede del Comitato di quartiere Ostia Nord (Parco Clemente Riva, via delle Baleniere, 240, ogni martedì dalle 18.30 alle 20); 2-Falegnameria “Bertolini” (via Bertolini, 14c, Ostia Lido); 3-Negozio “Interdomus” (via Diego Simonetti, 40, Ostia Lido).

Per informazioni, approfondimenti e contatti, ecco i nostri riferimenti: http://associazioneclementeriva.wordpress.com, http://festadellibrodiostia.wordpress.com, più le pagine Facebook di “Associazione culturale Clemente Riva”, “Festa del libro e della lettura di Ostia” e “Prisma”.

SERVIZI EDITORIALI PER SOSTENERE LA “CLEMENTE RIVA” DI OSTIA

Narratori, poeti, giornalisti, blogger: chiunque abbia familiarità, passione e interesse per la scrittura e l’editoria, può rivolgersi all’Associazione culturale “Clemente Riva” di Ostia per chiedere consulenze, supervisioni, lavori di editing, prefazioni, recensioni, contatti con la stampa e presentazioni di libri.

A chi usufruisce di questi servizi si chiede un’offerta libera da donare all’Associazione stessa per sostenere le sue attività in favore della promozione culturale e della circolazione dei libri. Per informazioni e contatti: assclementeriva@gmail.com, g.maritati@tiscali.it. In ogni caso, a chiunque voglia aiutarci, anche con un piccolo contributo, ricordiamo il nostro Codice Iban: IT 10 N 08327 03231 000000006461.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...