JULES VERNE AMAVA L’ITALIA. E NOI?

Il conte Franz de Télek è il protagonista di un romanzo poco noto di Jules   Verne,   “Il   castello   dei   Carpazi”   (Avagliano):   la   storia   di   un aristocratico melomane che vive rinchiuso in un misterioso castello dove, in un modo del tutto insolito, fa “rivivere” il suo amore perduto… Non dico altro della trama, lasciando al lettore la sorpresa. Mi soffermo invece su un passo che rievoca il momento in cui il giovane Franz decide di andare in Italia: “Il richiamo di quella 0001terra così ricca di memorie   e   verso   cui   si   sentiva particolarmente   attratto   fu   tale   che   vi rimase quattro anni. Non lasciava Venezia che per Firenze, Roma per Napoli, ritornando continuamente in questi centri artistici da cui non sapeva   staccarsi.   La   Francia,   la   Germania,   la   Spagna,   la   Russia, l’Inghilterra, le avrebbe viste in seguito e le avrebbe studiate con maggior profitto – gli sembrava – con la mente resa più matura dagli anni. Al contrario, per gustare l’incanto delle grandi città italiane   bisogna   avere   tutta   l’effervescenza   della giovinezza”. E’ un brano che merita di essere letto e riletto. Una riflessione0002 straordinaria, specie se pensiamo che porta la firma di un non-italiano. Jules Verne, precursore della fantascienza   e   autore   di   capolavori   come   “Ventimila leghe sotto i mari”, “Viaggio al centro della Terra” e “Il giro del mondo in 80 giorni”, una volta era una tappa obbligata nella crescita dei ragazzi, mentre oggi è un po’ in ombra, quasi dimenticato. Una straordinaria ingiustizia. Il mio invito è quello di riscoprirlo, magari a partire proprio da questa sua meravigliosa dichiarazione d’amore per l’Italia. Con l’augurio che il nostro viaggio “di carta” diventi anche un viaggio “dal vivo” tra le bellezze del nostro Paese: sconfinate, mai troppo conosciute e, nel segno di Jules Verne,  davvero “fantascientifiche”.

PRISMA

http://associazioneclementeriva.wordpress.com;prismanews.

wordpress.comfestadellibrodiostia.wordpress.com

Direttore: Gianni Maritati

In redazione: Andrea Buda, Sandro Capodiferro, Letizia De Rosa, Simona Di Michele, Chiara Ferraro, Francesco Ferraro, Liliana Fiorella, Germana Linguerri, Paola Mancurti, Pietro Olivieri, Elisa Palchetti, Ruggero Pianigiani, Sergio Ronci, Ilaria Salzano, Riccardo Troiani, Aurelio Tumino

Collaboratori: Paolo Aragona, Luca Carbonara, Simona Esposito, Diletta Labella, Gabriella Lepre, Giorgio Maritati, Nunziante Valoroso

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...