UN DRAGO PER AMICO

E’ un’esperienza che chiunque di noi può fare, dando una svolta alla propria vita: guardare l’altro negli occhi e decidere di fidarci di lui (o di lei), anche di qualcuno che crediamo sia il nostro mortale nemico. Ecco che la visione delle cose cambia completamente, all’improvviso si aprono gli orizzonti del dialogo e dell’amicizia…

Si ispira a questa “illuminazione” il cartoon Dragon Trainer, molto amato in questo periodo dal pubblico cinematografico. Il protagonista (Hiccup, ma tutti lo chiamano Hic) è un adolescente magro e insicuro. Un vichingo, per la precisione: da lui, il papà, che è anche capo del villaggio, si aspetta che diventi un dominatore di draghi, animali considerati nemici giurati della comunità dove questi variopinti ma pericolosi animali volanti compiono continue scorribande per procurarsi il cibo. Ogni volta il villaggio è incendiato e distrutto… Ma quando Hic viene a contatto con uno di loro (chiamandolo “Sdentato”), la storia dell’atavica inimicizia fra uomini e draghi diventa realmente un’altra “storia”. Comincia un cammino di “esplorazione” reciproca, fatto di curiosità e paura che porta a un ribaltamento totale delle “convinzioni” di partenza… Come dire: nella vita bisogna avere sempre il coraggio di mettersi in discussione, perché i pregiudizi imprigionano la mente.

1

Un appunto. Sdentato ricorda molto i personaggi di Lilo e Stitch. Non a caso, i registi sono gli stessi di questo delizioso cartoon della Disney di qualche anno fa che merita di essere rivisto. Inoltre, Dragon Trainer è l’ultimo gioiello d’animazione prodotto dagli artisti della Dreamworks, i creatori di Kung Fu Panda e delle saghe di Madagascar e Shrek. Anche qui, una tradizione animata di grande livello che lascia incantati grandi e piccoli. Con Dragon Trainer, l’arte dell’animazione conferma la sua capacità di trasmettere messaggi non banali con storie e personaggi che lasciano un’orma di simpatia nella nostra memoria di cinefili impenitenti.

SHAKESPEARE A META’ PREZZO

Strappare una persona al buco nero della non-lettura è un’impresa titanica, quasi disperata: ma urgente e necessaria. Un ruolo positivo, possono giocarlo le librerie, chiamate ad essere qualcosa di più che semplici “negozi”: centri culturali, punti d’incontro fra autori e lettori, palestre di pensiero e di sperimentazione. Fra le tante, ecco una proposta: 2dedicare ogni mese ad un autore, proponendo sconti e iniziative “ad hoc”. Dodici scrittori all’anno da mettere sotto l’occhio dei riflettori, a partire dall’immenso Shakespeare. La sua opera è una mappatura completa della nostra esperienza spirituale, una straordinaria e sempre attuale testimonianza della drammaticità della condizione umana, un vortice poetico di valori, ideali e passioni. Un mese da dedicare tutto a lui: i suoi libri a metà prezzo, conferenze di poeti e scrittori, letture recitate (i “Sonetti”, in particolare), proiezioni commentate di film ispirati alle sue tragedie e commedie e perfino concerti di musica elisabettiana… Si potrebbe poi proseguire con altri autori e la scelta è vastissima. Gli altri undici potrebbero essere, in ordine sparso: Luigi Pirandello, Molière, Jane Austin, Giacomo Leopardi, Joseph Roth, Alessandro Manzoni, Hermann Hesse, Jack London, Andrea Camilleri, Grazia Deledda, Herta Muller. Poi, l’anno seguente, un’altra squadra di “magnifici dodici”… Di mese in mese, di anno in anno, potremmo aiutare nuovi lettori a “nascere” e a “crescere”, diffondendo ossigeno culturale in quest’aria satura di anidride carbonica d’origine televisiva e digitale. Costa tempo, fatica e soldi, ma qui si gioca il nostro futuro.

PRISMA

http://associazioneclementeriva.wordpress.com; prismanews.wordpress.com; festadellibrodiostia.wordpress.com

Direttore: Gianni Maritati

In redazione: Andrea Buda, Sandro Capodiferro, Letizia De Rosa, Simona Di Michele, Chiara Ferraro, Francesco Ferraro, Liliana Fiorella, Germana Linguerri, Paola Mancurti, Pietro Olivieri, Elisa Palchetti, Ruggero Pianigiani, Sergio Ronci, Ilaria Salzano, Riccardo Troiani, Aurelio Tumino

Collaboratori: Paolo Aragona, Luca Carbonara, Simona Esposito, Diletta Labella, Gabriella Lepre, Giorgio Maritati, Nunziante Valoroso

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...