PRISMA di Gianni Maritati

Cultura, spettacolo e voglia di vivere (meglio)

LA PRESENTAZIONE SABATO 26 MAGGIO PRESSO S.MONICA

FLAVIO INSINNA, UN LIBRO CHE “MORDE”

L’ATTORE E PRESENTATORE TORNA AD OSTIA DOVE DUE ANNI FA CONTRIBUI’ A LANCIARE LA FESTA DEL LIBRO E DELLA LETTURA

Sabato 26 maggio Flavio Insinna sarà ad Ostia per presentare il suo libro “Neanche con un morso all’orecchio”, pubblicato da Mondadori. L’appuntamento è dalle 18 alle 20, presso il Salone parrocchiale di S.Monica (piazza S.Monica, 1) nell’ambito di una Mini-Festa del libro organizzata dall’Associazione culturale “Clemente Riva”.

Per Flavio Insinna, attore e presentatore amatissimo dal pubblico, è un grande ritorno. Insinna è stato ospite d’eccezione alla prima Festa del libro e della lettura di Ostia, svoltasi il 13 marzo 2010 (la foto sotto, dov’è insieme alla scrittrice Monica Baldacchino, si riferisce a quell’occasione). Insinna l’ha tenuta a battesimo, la Festa, con tutta la sua simpatia, con la sua squisita disponibilità, con il suo calore umano. Il suo duplice sostegno, da amico e da uomo di cultura, ha incoraggiato l’avvio di una manifestazione che fra poco, il 30 giugno prossimo, approderà felicemente all’ottava edizione. E questo è anche merito suo. L’eccezionale partecipazione di Flavio Insinna si svolge, come dicevamo, nell’ambito di una Mini-Festa del libro che osserverà i seguenti orari: sabato 26 maggio dalle 16 alle 20 e domenica 27 maggio dalle 9 alle 13.

Ma parliamo del libro, un vero e proprio atto d’amore di Flavio Insinna alla propria famiglia e alle proprie radici, un pezzo della sua vita che lui ha voluto trasformare in parole e messaggio, raccontando il suo dolore e il suo “rimanere al mondo” dopo la morte del padre. Un libro sincero e appassionato che ci svela l’uomo al di là della sua immagine pubblica, fra gag, aneddoti, ricordi e confessioni. In realtà, l’uomo Insinna non vive “spezzato in due” (di qua il pubblico, di là il privato) perché la sua carriera artistica è sempre stata fortemente legata alle radici etiche della sua famiglia e in particolare della sua educazione paterna. Ed è questo uno dei tanti motivi che spingono a leggere con entusiasmo il suo libro: il piacere di accostarsi ad un artista che ha conquistato il successo con la fatica e con il talento, che non ha mai tradito le proprie convinzioni morali, che cerca il meglio e il massimo della “finzione” in tv, ma non nel mondo dei suoi valori e dei suoi sentimenti. Come dire: in queste pagine, Insinna racconta Flavio.

Un mondo dove il papà è stato un “capo branco”, un faro di luce, una tavolozza della vita sempre a portata di mano da cui prendere i colori che servono di volta in volta per crescere, riflettere, studiare, amare… Insinna cita un verso di Alda Merini: “Chi regala le sue ore agli altri, vive in eterno”. E lui in questo concetto si riconosce perfettamente. Grazie a un papà medico che si è davvero speso per gli altri. Ecco infatti cosa scrive Insinna: “Questo libro non è per me. E’ per te. La differenza fondamentale tra noi due è che io lavoro per gli altri, il pubblico, ma il protagonista sono sempre io. Anche tu hai lavorato tutta la vita per gli altri, ma i protagonisti sono sempre stati gli altri, i malati”.

E che dire delle tante pagine, limpide e commosse, dedicate anche alla mamma e alla sorella Valentina? Flavio Insinna ci trasporta nel cuore di una famiglia italiana, di una famiglia come tante dove i valori prima si vivono e poi si insegnano, dove il “branco” sa che può affidarsi sempre al “capo”. Ma il suo non è il solito, romantico “quadretto” da libro Cuore. Insinna racconta Flavio, come dicevamo, e in questo racconto c’è spazio per tutto l’agrodolce della vita, per le albe e i tramonti, per il sole e i temporali.

Pochi professionisti come Flavio Insinna conoscono il mondo dello spettacolo nella sua meravigliosa bellezza ma anche nelle sue insidie, soprattutto quando la vita rischia di esserne schiacciata. E questo libro, ne è la splendida conferma.

SABATO 19 E DOMENICA 20 MAGGIO, I SOCI DEL CIRCOLO ARTISTICO-CULTURALE “LORENZO VIANI”, PRESIEDUTO DA ELENA MAJOLI, ESPONGONO I LORO LAVORI NEL CARATTERISTICO BORGO MEDIOEVALE DI OSTIA ANTICA, DALLE 10 ALLE 20.

IL RI-GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI”

Ecco un bellissimo sussidio educativo, molto utile per campi estivi e percorsi formativi destinati all’animazione dei più giovani. S’intitola “Il ri-giro del mondo in 80 giorni” e si ispira evidentemente (e liberamente) al capolavoro di Jules Verne pubblicato nel 1872 e diventato un kolossal cinematografico da cinque Premi Oscar nel 1956 (Città Nuova Editrice, con cd-rom allegato). Il sussidio, accompagnato da tante bellissime illustrazioni, ci fornisce gli strumenti giusti per accostarsi al dialogo fra le culture, alla scoperta dell’altro e del “diverso”: giochi, laboratori e momenti teatrali sono pensati per favorire un rapporto giusto ed equilibrato con le sfide e le opportunità della globalizzazione. L’ambientazione grafica di questo percorso educativo si ispira allo “steampunk”, filone narrativo e cinematografico particolarmente in voga negli ultimi anni, in cui l’Inghilterra dell’epoca vittoriana si fonde con tecnologia e creatività. Per maggiori informazioni: www.creativ.it.

IL CANTICO DELLE CREATURE” DI ALESSIA BELLOFATTO AL PREMIO BANCARELLINO DI PONTREMOLI (riceviamo e pubblichiamo)

E’ l’incontro tra due anime a caratterizzare “Il Cantico delle Creature” di Alessia Bellofatto, preziosa rilettura dell’opera di San Francesco affidata allo sguardo di una sedicenne, strappata alla vita troppo presto. Il volume (La piccola Cometa-Iniziative editoriali, Avellino 2011) è stato presentato nell’ottobre 2011 nell’aula magna “Alessia Bellofatto” del Liceo artistico De Luca, la sua scuola, e nel marzo scorso alla Festa del Libro di Ostia. Il volume, curato dal giornalista e illustratore del “Corriere della Sera” Salvatore Mattozzi è stato accolto con entusiasmo dal numeroso pubblico presente. Alessia aveva realizzato queste quattordici tavole all’età di undici anni, un talento artistico unico e personale. Il sogno di Alessia era diventare una scrittrice e una illustratrice e per questo a partire dal 2006 aveva dato inizio alla pubblicazione di calendari tematici, il cui ricavato è stato sempre devoluto alla ricerca sulle gravi malattie dell’infanzia ed a iniziative di solidarietà. Il percorso artistico e solidale di Alessia continua, oggi, con l’associazione a lei dedicata: La piccola cometa della solidarietà.

SABATO 19 MAGGIO ALLE 15 IL LIBRO DI ALESSIA SARA’ PRESENTATO FUORI CONCORSO AL PREMIO BANCARELLINO DI PONTREMOLI, L’IMPORTANTE RASSEGNA DEDICATA AI LIBRI PER RAGAZZI, PENSATA PER I RAGAZZI CHE ESPRIMERANNO IL LORO CONSENSO IN QUALITA’ DI GIURATI ALLA PREMIAZIONE DEI LIBRI.

IL CANTICO DI ALESSIA SARA’ PRESENTATO ANCHE PER VOLONTA’ DI IGNAZIO LANDI (SEGRETARIO E ORGANIZZATORE DEL PREMIO BANCARELLINO): UN TRIBUTO ALLA GIOVANE ARTISTA E ALL’INIZIATIVA DI SOLIDARIETA’ LEGATA AL SUO NOME. Presenta l’evento MARCO PROFILI, parteciperà l’artista FERNANDO MASI (Nonno di Alessia). Il ricavato della vendita del libro sarà devoluto a: U.O. di Neurochirurgia Istituto Giannina Gaslini di Genova per sostenere il progetto di ricerca: Consulenza e diagnosi genetica, studi dei meccanismi genetico molecolari delle malattie malformative e tumorali del sistema nervoso centrale” (www.lapiccolacometaalessiabellofatto.it; alessiabellofatto@alice.it)

PREMIO MASSIMO DI SOMMA

C’è tempo fino al 30 maggio 2012 per partecipare alla quinta edizione del Premio “Massimo Di Somma”, promosso dalla Manifestazione socio-culturale “Approdo alla lettura” di Ostia Lido, le cui attività riprenderanno presso il Pontile mercoledì 25 aprile (durerà fino al 31 ottobre). Il Premio si articola in tre sezioni (Letteratura, Musica e Arti Figurative) e gode del patrocinio del Comune di Roma, del XIII Municipio capitolino e delle Biblioteche di Roma. Per quanto riguarda la sezione letteraria, si può partecipare con testi inediti di narrativa (romanzo o raccolta di racconti), a tema libero, da inviare appunto entro il 30 maggio prossimo alla segreteria della manifestazione. Ai cinque finalisti, durante la serata conclusiva del Premio, verrà consegnata una targa con diploma, mentre il primo classificato si aggiudicherà un contratto di edizione con la Casa editrice “La Bacheca”. Importante novità di quest’anno, la giuria della sezione “Letteratura” viene espressa dall’Associazione culturale “Clemente Riva” di Ostia. Il bando completo del Premio è disponibile sul sito www.approdoallalettura.it (premiodisomma@approdoallalettura.it).

L’ANGOLO DELLA POESIA: “AI MIEI FIGLI” DI DANIELA TALIANA

Ai miei figli un giorno

consegnerò tre cofanetti.

Il primo ricoperto di stoffa damascata,

per contenere i ricordi,                                 

ricordi di vita,

ricordi importanti.

Il secondo di legno pregiato,

per proteggere le emozioni

gli amori, i dolori e i

tormenti.

Il terzo di come lo vorranno immaginare,

per custodire la fantasia.

(da: “Spicchi e specchi”, Aletti Editore, 2012)

INIZIATIVE DELL’ASSOCIAZIONE “RIVA” PER IL “MAGGIO DEI LIBRI”:

  • domenica 20 maggio: Mini-Festa del libro al tradizionale Mercatino di via delle Baleniere ad Ostia Lido con Pesca di Beneficenza (ore 9-20);

  • venerdì 25 maggio: Mini-Festa del libro presso la Direzione generale di Wind (ore 16-19, via Cesare Giulio Viola, 48, zona Parco de’ Medici-Roma) per la “Festa della mamma e del papà che lavorano” (iniziativa aziendale, non aperta al pubblico) 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...