PRISMA di Gianni Maritati

Cultura, spettacolo e voglia di vivere (meglio)

TACCUINO:

19 FEBBRAIO 2012. LO STAND DELLA “FESTA DEL LIBRO E DELLA LETTURA DI OSTIA” AL TRADIZIONALE MERCATINO DI VIA DELLE BALENIERE. APPUNTAMENTO DALLE 9 ALLE 20. L’INIZIATIVA E’ PROMOSSA DALL’ASSOCIAZIONE CULTURALE “CLEMENTE RIVA”.

LE PARABOLE SPIEGATE AI RAGAZZI”

E’ arrivato in libreria il nuovo sussidio catechistico e didattico di don Valerio Bocci. S’intitola “Le parabole spiegate ai ragazzi” ed è pubblicato dall’Editrice Elledici. E’ un sussidio riccamente illustrato e indirizzato ai preadolescenti (11-14 anni e ai loro educatori), con caratteristiche nuove e originali e con il linguaggio più adatto ai ragazzi di oggi. Il testo utilizza episodi tratti dalla vita di tutti i giorni nelle parabole raccontate da Gesù per spiegare il Regno di Dio che cresce nel mondo: pescatori che gettano le reti, contadini che zappano la terra, ragazzi che giocano sulla piazza…. Ne deriva una storia in dieci puntate, costruite in questo sussidio come una fiction e con l’innovativa tecnica dell’ipertesto su carta, per una catechesi affascinante e comunic-attiva. Sul sito web dellarivista per ragazzi Mondo Erre (www.mondoerre.it) è possibile scaricare la guida per catechisti e animatori. Il sussidio fa parte di una collana editoriale divenuta negli anni un progetto catechistico di successo, intitolato La buona notizia, utile ai giovani per formarsi una vita “piena” di valori nel delicato cammino dell’educazione religiosa. La collana annovera altri otto titoli scritti da don Valerio Bocci, fra i quali i sussidi sui Dieci Comandamenti, le Beatitudini, il Credo e la preparazione alla Cresima. Attuale Direttore Generale dell’Editrice Salesiana Elledici e Laureato in Catechetica, don Valerio Bocci è stato per oltre vent’anni direttore di Mondo Erre ed è oggi docente di Comunicazione presso la Facoltà Teologica Salesiana di Torino.

CHI SI LAMENTA E’ PERDUTO”

Paolo Lòriga, giornalista del quindicinale “Città Nuova” (espressione del Movimento dei Focolari fondato da Chiara Lubich), ha raccolto una interessante selezione dei suoi articoli e delle sue interviste, realizzati fra il 1990 e il 2010, nel libro “Chi si lamenta è perduto”, accompagnando i testi con le spiritose ed efficaci llustrazioni di Vittorio Sedini (If Press edizioni). Sottotitolo: “Vent’anni di crisi tra due millenni. Scrutando con un sorriso l’italico costume”. Il libro mantiene la promessa. Con intelligente ironia e documentata passione, il giornalista affronta i temi più diversi con l’occhio di chi vuole far emergere il “backstage” di questo lungo film che chiamiamo attualità. E così, con una buona dose di coraggio, riesce a riportare al centro dell’attenzione i valori della dignità umana e della convivenza civile, ricordandoci l’importanza della lettura e della buona educazione, il piacere del rapporto con gli altri, l’elogio della “lentezza”, l’importanza della difesa del cittadino dai soprusi della burocrazia, i diritti delle famiglie e tante altre piccole-grandi realtà del nostro tempo che rischiamo di trascurare nella fretta del quotidiano.

SHERLOCK, LUPIN & IO”

Nei romanzi e nei racconti che sir Arthur Conan Doyle ha dedicato al suo personaggio più famoso, Sherlock Holmes, c’è solo una donna che ha saputo tenere testa, in velocità ed astuzia, all’investigatore più celebrato dell’universo letterario (e cinematografico). Quella donna si chiama Irene Adler ed è proprio lei “l’autrice” (adolescente) di un bellissimo racconto pubblicato dalle Edizioni Piemme nella prestigiosa collana del Battello a Vapore: “Sherlock, Lupin & io”. E’ la ricostruzione di un’avventura, ambientata nel 1870, che lega tre ragazzi: oltre a lei e a Sherlock Holmes, un altro famoso personaggio, Arsenio Lupin. Saranno loro a dover affrontare con coraggio il triplice enigma di una collana di diamanti misteriosamente scomparsa, di un terribile omicidio e di una sagoma scura che appare e scompare senza lasciare traccia… Per informazioni: www.battelloavapore.it.

LA RECENSIONE (di Gabriella Lepre)

Il linguaggio delle news, di Sandro Petrone, inviato speciale e volto noto del Tg2, racconta in modo semplice ed esaustivo i principii, le procedure e i trucchi del mestiere a tutti coloro che si confrontano con l’audiovisivo, professionisti e non, adoperando ogni mezzo messo a disposizione dalla rivoluzione digitale: dalle telecamere professionali agli smartphone e ai tablet. Petrone ha costruito un percorso che conduce il lettore dall’impostazione del testo scritto a quella dell’informazione audiovisiva, strumento cardine della multimedialità. Il linguaggio delle news, Rizzoli, risulta uno strumento adatto sia a chi è chiamato a trasformarsi in “reporter multiruolo” (i giovani che si affacciano alla professione, i giornalisti esperti di agenzia e carta stampata, ma anche della TV) sia ai cittadini che sempre più spesso riprendono ogni momento della realtà. Il testo di Petrone pone anche un problema sociale e politico: come rendere l’informazione televisiva indipendente dall’ingerenza dei partiti che l’ha fortemente condizionata, fino a privarla di quella funzione di “watch-dog”, guardiano delle istituzioni, che ha nelle grandi democrazie. Il volume, al tempo stesso, risulta una lettura piacevole anche per il semplice spettatore che scopre pagina dopo pagina gli strumenti per “leggere” ciò che vede nei notiziari e programmi televisivi o nei siti on line, conquistando un utile strumento per valutare l’informazione audiovisiva da cui è circondato. Per facilitare il lavoro, ogni capitolo è corredato di utili sintesi ed esercizi di auto-training.

SERVIZI EDITORIALI PER SOSTENERE LA “CLEMENTE RIVA”

Narratori, poeti, giornalisti, blogger: chiunque abbia familiarità o interesse per la scrittura e l’editoria, può rivolgersi all’Associazione culturale “Clemente Riva” di Ostia per chiedere consulenze, supervisioni, lavori di editing, prefazioni, recensioni, contatti con la stampa e presentazioni di libri. A chi ne usufruisce, si chiede un’offerta libera da donare all’Associazione stessa per sostenere le sue attività in favore della promozione culturale e della circolazione dei libri. Per informazioni: g.maritati@tiscali.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...