PRISMA di Gianni Maritati

Cultura, spettacolo e voglia di vivere (meglio)

FARE LA DIFFERENZA

Siamo tutti “uguali”, sostengono il Vangelo e la Rivoluzione Francese (ciascuno a suo modo), ma spesso nella vita è importante anche essere “diversi” o meglio “fare la differenza”.

Ce lo ricorda un bel libro di Ugo Sartorio pubblicato da Cittadella Editrice: “Fare la differenza. Un cristianesimo per la vita buona”. E’ un saggio teologico ma può essere letto con piacere e utilità anche dai non specialisti. Soprattutto perché lancia un messaggio quanto mai urgente, indovinato e attuale, un appello universale: “fare la differenza” è la questione cruciale del nostro tempo, il crocevia del nostro futuro.

Sono passati tanti anni da quando Pier Paolo Pasolini denunciava l’omologazione culturale. Per certi aspetti, la globalizzazione ne è una versione contemporanea, forse ancora più subdola e pericolosa per la vita di fede. L’appello contenuto nel libro infatti riguarda prima di tutto i cristiani, che se vogliono essere testimoni credibili della Resurrezione e fare di questo mondo un posto migliore, ogni giorno devono fare la differenza con chi truffa, lavora poco, fa il parassita, ruba, uccide, calunnia, devasta l’ambiente, semina guerra, affama i popoli… In questa prospettiva, serve un nuovo stile di vita, una nuova capacità di comunicare, uno sguardo illuminato e gioioso, e al tempo stesso serve il coraggio di farsi prossimità solidale e Vangeli viventi in ogni attimo e in ogni situazione della vita quotidiana.

Ma il messaggio raggiunge tutti e a tutti rivolge un invito: riscoprire la nostra autenticità e la forza dei valori che ci portiamo dentro, senza lasciarci tentare da consigli interessati e fuorvianti, dal capriccio delle mode, dagli stupidi pregiudizi, dalla falsa sicurezza che ci può dare una vita omologata e uniforme, che ci porta dritti dritti al suicidio della civiltà umana. Sulle tracce di questo bel saggio, “fare la differenza” diventa un progetto di vita, una speranza di futuro, un pieno di energia.

L’ALBA DEL PIANETA DELLE SCIMMIE”

L’incubo di una “evoluzione al contrario” (le scimmie dominano il pianeta con la loro intelligenza superiore, mentre gli esseri umani soccombono o sono ridotti in schiavitù) percorre la storia della letteratura e del cinema fin dal 1963, quando lo scrittore francese Pierre Boulle pubblicò il romanzo “Il pianeta delle scimmie” (nato nel 1912 e morto nel 1994, Boulle è autore anche del famoso “Ponte sul fiume Kwai”). Diventato un best seller, “Il pianeta delle scimmie” non poté sfuggire al mondo del cinema che ne fece fonte di ispirazione fin dal 1968, quando uscì il primo film di una serie, protagonista Charlton Heston.

Il titolo più recente, dello scorso anno, è “L’alba del pianeta delle scimmie” che ora esce in dvd e blu-ray. E’ la storia di Cesare, un cucciolo di scimpanzè che, cresciuto clandestinamente nella casa di uno scienziato, ricercatore per conto di un’azienda farmaceutica, dimostra la stessa intelligenza superiore della madre, sottoposta in laboratorio alla sperimentazione di un nuovo farmaco contro l’Alzheimer. Un intreccio di malintesi, incidenti e soprusi porterà Cesare a guidare una spettacolare rivolta degli scimpanzè contro gli esseri umani… Il film affronta così i temi del rapporto fra etica e scienza, e dei limiti della sperimentazione scientifica, governata dal miraggio dell’arricchimento facile e non da saldi princìpi morali.

VITA DI FAMIGLIA E LOTTA ALLA PEDOFILIA: DUE SEGNALAZIONI EDITORIALI DAL “FORUM DELLE ASSOCIAZIONI FAMILIARI”

Da Emma Ciccarelli, presidente del Forum delle Associazioni Familiari del Lazio, ci arrivano due segnalazioni editoriali: “La fantasia di Dio” di Anna Chiara e Gianluigi De Palo (Città Nuova Editrice) e “Prevenire la pedofilia” di Marco Hermes Luparia (Lateran University Press).

Gli autori del primo testo, sposati da sei anni, raccontano le loro esperienze come se sfogliassero insieme agli amici un album fotografico: gioie e fatiche, difficoltà e fallimenti di una vita familiare nei quali ciascuno di noi può riconoscersi e ritrovarsi. L’altro saggio, invece, tocca un dramma del nostro tempo, lanciando proposte e indicando strade da percorrere, per agire sulle cause remote di questo aberrante fenomeno. Per informazioni: www.forumfamiglielazio.it.

A proposito di Città Nuova, segnaliamo anche “L’ecumenismo dal Concilio Vaticano II ad oggi” di Viviana De Marco, che mette in luce l’attività del Magistero pontificio insieme al contributo essenziale apportato dai Movimenti ecclesiali. Ricordiamo che in questo 2012 ricorre il 50.esimo anniversario dell’inizio del Concilio voluto e avviato da Giovanni XXIII e poi guidato e portato a termine da Paolo VI. Ricordiamo anche che Mons. Clemente Riva, religioso rosminiano e vescovo ausiliare di Roma dal 1975 al 1998 (un anno prima di morire), è stato fra i più attenti e attivi osservatori e divulgatori del messaggio conciliare, dando un contributo essenziale soprattutto nel campo del dialogo ecumenico e interreligioso, come dimostra in particolare il suo fondamentale apporto nella preparazione della storica visita di Giovanni Paolo II alla Sinagoga di Roma il 13 aprile del 1986, la prima di un Papa in un Tempio israelitico.

TOPOLINO IN VOLUME

 Alcune fra le più belle saghe e storie a fumetti di Topolino & Company sono pubblicate nel volume “Disney d’autore” dedicato a Silvia Ziche, disegnatrice e sceneggiatrice fra le più affermate oggi in Italia (www.silviaziche.com). E’ un bel volume di oltre 500 pagine che ci restituisce l’incanto, la bellezza grafica e il divertimento di tante avventure che hanno come protagonisti gli indimenticabili eroi Disney.

Arricchiscono l’opera sia una serie di note introduttive della stessa autrice sia una serie di vignette realizzate da Silvia Ziche settimanalmente per “Topolino” con lo stesso spirito originale ed ironico che sa trasmettere ai fumetti. Vignette che troviamo anche nel coloratissimo “Calendario di Topolino 2012”, un’altra performance artistica di Silvia Ziche, firma di prim’ordine nel nostro panorama editoriale proprio per il suo tratto inconfondibile e per la sua inesausta immaginazione. Il Calendario, in particolare, è un bel vademecum di buonumore e di sana ironia da tenere in casa come un talismano…

I MARTEDI’ DELLA “CLEMENTE RIVA”

 Chi vuole donare i propri libri usati ma in buone condizioni, può venire ogni martedì dalle 18 alle 20 presso la sede del Comitato di quartiere Ostia Nord, nel Parco Clemente Riva, all’altezza del civico 240 di via delle Baleniere.

Quello del martedì è un appuntamento fisso che i volontari dell’associazione culturale “Clemente Riva” mettono a disposizione del quartiere. I libri raccolti, in parte vengono messi subito a disposizione ad offerta libera presso la sede del Comitato e in parte verranno esposti alla prossima Festa del libro e della lettura di Ostia, che si svolgerà il 17 e 18 marzo presso il Salone della parrocchia di S. Monica. L’obiettivo è di raccogliere fondi per sostenere le attività culturali della “Clemente Riva” ma anche le iniziative sociali di alcune realtà di volontariato del quartiere.

APPUNTAMENTI E INIZIATIVE DELLA “CLEMENTE RIVA”:

  • OGNI MARTEDì DALLE 18 ALLE 20, “PUNTO DI RACCOLTA E DIFFUSIONE LIBRI” PRESSO LA SEDE DEL COMITATO DI QUARTIERE OSTIA NORD (VIA DELLE BALENIERE, ALL’ALTEZZA DEL CIVICO 240)

  • 19 FEBBRAIO: STAND AL MERCATINO DI VIA DELLE BALENIERE

  • 17-18 MARZO, SETTIMA “FESTA DEL LIBRO E DELLA LETTURA DI OSTIA” PRESSO IL SALONE DELLA PARROCCHIA DI S.MONICA

  • SU FACEBOOK: “FESTA DEL LIBRO ONLINE”


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...