PRISMA

Cultura, spettacolo e voglia di vivere (meglio)

GENERAZIONE HARRY POTTER

 Dieci anni fa, il mondo era sotto shock per l’attentato alle Torri Gemelle dell’11 settembre. E fu in questo clima di angoscia e di dolore globale che al cinema scoppiò il “fenomeno” Harry Potter. Questo ragazzino di 11 anni varcava per la prima volta il cancello di Hogwarts, la Scuola di magia e stregoneria nata dalla fantasia di J.K. Rowling, una scrittrice britannica che in pochissimo tempo era diventata protagonista di un fenomeno editoriale straordinario raccontando, in una serie di libri, le avventure di un maghetto con gli occhiali tondi e una cicatrice a forma di saetta sulla fronte. Avventure che avrebbero trovato il loro epilogo alla fine del settimo libro e ispirato una delle serie più famose nella storia del cinema, come quelle di James Bond, Guerre Stellari e Il Signore degli Anelli: otto film in tutto, uno per ogni libro, tranne l’ultimo, portato sul grande schermo in due parti.

Quando nel 2001 uscì “Harry Potter e la pietra filosofale”, fu facile dunque identificare nel cattivissimo Lord Voldemort, l’arcirivale del maghetto, l’equivalente letterario e cinematografico della minaccia terroristica internazionale. Forse il successo dei libri e dei film è legato anche a questo elemento: negli ultimi dieci anni la “generazione” Harry Potter si è appassionata alla lotta dei maghi buoni contro i maghi cattivi perché nel coraggio di Harry e dei suoi amici e nella sconfitta di Lord Voldemort ha anche imparato a credere che il terrorismo può e deve essere sconfitto, e che il bene trionfa sempre sul male.

E’ in questa prospettiva che, con la recente uscita in blu ray di “Harry Potter e i Doni della Morte-Parte Seconda”, bisognerebbe vedere (o rivedere) tutti gli otto film, uno dopo l’altro, per apprezzare meglio la compatta forza drammatica di questa epica lotta fra il bene e il male, per immedesimarci meglio nello spirito di sacrificio e nella forza di volontà che ha animato tutti i personaggi positivi della saga. Anche la lettura (o la rilettura) in blocco dei sette libri rappresenta un’esperienza straordinaria, anche perché l’autrice ha disseminato la trama di profezie e rievocazioni, rimandi e allusioni. L’Editrice Salani, tra l’altro, propone una riedizione a cura di Stefano Bartezzaghi, di cui per ora sono usciti i primi due capitoli della serie. Il risultato è un biglietto d’ingresso per un fantastico mondo parallelo, emozionante e spettacolare, compatto e coerente in ogni suo (magico) aspetto.

STORIA DI UN ORFANO DI PIPISTRELLO”

Esce in dvd un bel documentario di 25 minuti realizzato dalla naturalista Alessandra Tomassini e dal giornalista Marco D’Amico. Racconta la storia di Divo, un piccolo pipistrello orfano. Gli autori lo hanno seguito dal momento in cui è caduto dal rifugio fino a quando gli è stata donata la libertà. La Dott.ssa Tomassini, una delle maggiori esperte di chirotteri in Italia, ha preso in cura il piccolo pipistrello nelle varie fasi della crescita: dall’allattamento – attuato, per la prima volta nel nostro paese, con una tecnica innovativa e funzionale che non si basa più sul vecchio metodo dell’agocannula ma utilizza un “ciuccio” grazie al quale il piccolo diventa ben presto “autonomo”- allo svezzamento e poi fino ai primi voli e alla libertà. Il filmato, proposto in una tecnica grafica moderna ed accattivante, dà anche dei preziosi consigli su cosa fare e a chi rivolgersi quando si trova un pipistrello ferito, offre degli spunti per conoscere meglio i pipistrelli attraverso interventi diretti sul campo e propone curiosità ed informazioni per sfatare, una volta per tutte, tabù e falsi miti di cui questi fantastici animali, da sempre, sono vittime inconsapevoli. Un motivo in più per imparare a conoscerli, amarli e rispettarli! (Per informazioni, curiosità e approfondimenti: www.pipistrellus.it, recuperochirotteri@gmail.com)

NEL MARE CI SONO I COCCODRILLI”

Fabio Geda, nato a Torino, si occupa di disagio minorile e animazione culturale. Lo scorso anno ha pubblicato presso BC Dalai Editore un bellissimo libro per ragazzi. Non è un racconto fantastico ma la storia vera di Enaiatollah Akbari, un ragazzino afghano cresciuto senza conoscere la sua data di compleanno (nel suo paese d’origine non esiste l’anagrafe) che lascia il proprio paese, da solo, e dopo almeno dieci anni di viaggi, sofferenze ed espedienti di ogni genere, approda in Italia dove finalmente trova una casa e una famiglia. E’ stata la madre a lasciarlo solo, nel vicino Pakistan, ma così lei lo ha anche salvato da un destino fatto di guerra, povertà e persecuzioni. La madre lo affida al mondo lasciandogli tre raccomandazioni essenziali: niente droga, niente armi, niente furti. E così, Enaiatollah comincia molto precocemente ad affrontare il suo future e tutte le durezze della vita. Ma da questa tremenda esperienza di solitudine e di abbandono riesce a reagire e a riscattarsi. Il racconto della sua vita diventa una storia d’amore, di speranza e di libertà. “Nel mare ci sono i coccodrilli” ora è un libro di successo. Bisogna leggerlo però non per questo ma per la sua sostanza umana e morale, per il suo stile chiaro e avvolgente, per il suo richiamo ad un esempio alto di letteratura che nasce dalla vita e torna alla vita.

10 DICEMBRE, MINI FESTA DEL LIBRO AD OSTIA ANTICA

TANTE IDEE-REGALO PER NATALE!!!!!!!!!!!

Sabato prossimo, 10 dicembre, si svolgerà nel Salone Riario (Borgo di Ostia Antica) una Mini Festa del libro a margine della presentazione del romanzo di Sandro Capodiferro “Fiori di agave sulla collina delle fate” (Edizioni Libreria Croce). Come sempre, tantissimi libri di tutti i generi (molti per bambini e ragazzi) disponibili ad offerta libera per raccogliere fondi a sostegno delle iniziative culturali dell’Associazione “Clemente Riva”. Ecco il Programma:

10.30: apertura della Mostra d’Arte Contemporanea a cura di Nicole Aué, Pietro Olivieri, Christian Riminucci; a seguire, “Edizione Speciale” della Festa del Libro di Ostia in collaborazione con l’Associazione “Riva”;

17.00: presentazione del libro “Fiori di agave sulla collina delle fate” a cura dell’autore. Interventi di Gianni Maritati (autore della prefazione). Letture interpretate dall’autrice Patrizia Palese e dall’attore Diego Luttazi; nel corso della presentazione l’artista Christian Riminucci darà luogo alla creazione di un’opera in estemporanea e l’artista Pietro Olivieri presenterà il Movimento artistico, da lui fondato, “En-Sablismo”;

19.00: chiusura dell’evento.

Ecco una riflessione dell’autore:

Guardando un quadro non so se alle volte siano più le immagini a far nascere in me una sensazione oppure una sensazione a trovare spazio sulla tela dell’ artista, e quale delle due evocazioni sia la più vera, la più necessaria. Credo piuttosto che l’incontro tra la materia di una creazione artistica e i nostri occhi, sia come l’impatto morbido di una dolce risacca su una spiaggia, e i colori colpiscano la mente, rinnovando nei nostri pensieri dolci ricordi o dolorosi trascorsi. Nelle opere all’interno del libro trovate tutto questo. La femminilità espressa da Nicole Aué nei colori della loro più intima coscienza, lamaterializzazione esasperata delle sensazioni nei fregi cromatici di Christian Riminucci, la delicata rappresentazione dell’io instabile e controverso di Pietro Olivieri e la tavolozza intercontinentale delle sue sabbie. Ho voluto dare uno spazio a questi tre magnifici artisti, affinché durante la lettura si potessero rendere visibili un pensiero, un’ispirazione, e il silenzio composto dell’urlo di un’anima, l’unica vittima, spesso, delle nostre rassicuranti consuetudini. (Sandro Capodiferro)


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...