PRISMA

Cultura, spettacolo e voglia di vivere (meglio)

SAN FRANCESCO, “APPLICAZIONE DI DIO”

E’ un successo che dura da ben trent’anni, quello di “Forza Venite Gente”, il musical che racconta la vita di San Francesco d’Assisi in una chiave fresca, originale e accattivante ancora oggi. Una vita raccontata con la “forza” della musica e con la semplicità della “gente”, la gente comune, la gente povera e semplice che Francesco amava e di cui amò far parte. Francesco, spogliatosi di qualunque ricchezza, scelse i poveri, gli ultimi, gli emarginati. E questa scelta viene magnificamente “rivissuta” nel musical di Michele Paulicelli e Mario Castellacci, riproposto in dvd dal settimanale “Famiglia cristiana”.

L’idea del musical nacque da un pellegrinaggio ad Assisi compiuto dallo stesso Paulicelli che, allora, non avrebbe mai creduto ad un successo così longevo. Il debutto avvenne un po’ in sordina in un paese del Viterbese, ma l’impatto dei testi e delle canzoni, della recitazione e dei balletti, fu talmente forte da entrare subito nel cuore delle persone. Questo musical, dice Paulicelli, “è una carezza all’anima”. E ha ragione: tutti si commuovono, tutti si lasciano investire dal valore emotivo della storia di questo ragazzo umbro che tanti secoli fa scelse di seguire il Vangelo senza compromessi.

Lo spettacolo ha avuto oltre duemila repliche con la compagnia originale (memorabile quella alla presenza di Giovanni Paolo II) e innumerevoli, in Italia e nel mondo, grazie a compagnie amatoriali, oratori, associazioni e gruppi parrocchiali. E’ la testimonianza tangibile del carisma e del messaggio francescano, e di quanto l’arte sappia parlare al cuore degli uomini e delle donne di oggi quando si fa esperienza di Dio, memoria delle nostre radici e dialogo con il presente. Esistono tanti altri musical d’ispirazione religiosa ma forse nessuno come “Forza Venite Gente” ha conquistato un posto così particolare nella memoria collettiva. Sarebbe bello continuare con più convinzione e più investimenti questa tradizione: scrivere e rappresentare musical dedicati alla Bibbia, alla storia della Chiesa e a quelle speciali “applicazioni di Dio” che chiamiamo santi. Francesco d’Assisi è una delle più universalmente amate, ma ancora poco conosciute al di là delle immagini convenzionali. Musical come “Forza Venite Gente” ci aiutano a riscoprirlo in tutta la sua meravigliosa autenticità e in tutta la sua sconvolgente attualità.

IL DISCORSO DEL RE”, APPUNTAMENTO CON IL GRANDE CINEMA

Giustamente premiato con quattro Oscar, è ora disponibile per l’home video “Il discorso del re”, uno dei film più commoventi di questi ultimi anni. Racconta la storia di re Giorgio VI, padre della regina Elisabetta, che fin da bambino deve combattere contro una grave forma di balbuzie. Tanto più quando sale al trono al posto del fratello Edoardo VIII, che vi aveva rinunciato per sposare la divorziata americana Wallis Simpson suscitando uno scandalo enorme. Tutto questo accade in un momento drammatico per l’Impero Britannico e per il mondo intero: lo scoppio imminente della Seconda Guerra Mondiale. “Bertie”, come lo chiamano in famiglia, dopo alcuni tentativi falliti si affida alle cure di uno stravagante ma umanissimo logopedista australiano che poi sarebbe diventato suo amico per tutta la vita. E che lo aiuta a capire un concetto semplice ma profondo: per trovare la propria voce, il re deve soprattutto trovare se stesso, perché in qualche modo le due ricerche coincidono. E’ l’inizio di un percorso difficile e delicato ma quanto mai necessario. L’Impero ha bisogno di un sovrano che, con la sua voce trasmessa via radio in ogni angolo del mondo, sappia infondere coraggio e speranza nei popoli del Commonwealth, chiamati a confrontarsi con la tragica ascesa del nazismo. Per “Bertie” sarà la sfida della sua vita, per la Storia sarà un contributo eccezionale alla lotta contro il male… Il film è un capolavoro di recitazione, un omaggio al valore dell’amicizia che supera tutte le differenze sociali, uno spaccato di storia che ti lascia incollato allo schermo dall’inizio alla fine. E anche un insegnamento sull’importanza della “voce”, un dono che ciascuno di noi dovrebbe usare al meglio, per dare conforto e consigli, per trasmettere allegria, per comunicare agli altri e con gli altri il mistero della vita.

LA RECENSIONE DI GABRIELLA LEPRE

ROBERTO CAVALLO, ”MENO 100 CHILI. Ricette per la dieta della nostra pattumiera”, www.meno100kg.it (Edizioni Ambiente, Euro 14, pp.223)

 R” come riuso, recupero, riduzione e riciclo creativo degli oggetti tipico del mondo contadino di un tempo. Sono le R della strategia europea per ridurre i rifiuti e il nostro impatto sull’ambiente, la cosiddetta “impronta” dell’uomo. Un manuale utile e pratico, il testo di Roberto Cavallo, agronomo e ambientalista, presidente della cooperativa ERICA che realizza campagne di comunicazione ambientale, che ci insegna a fare la “dieta” per arrivare a zero rifiuti o almeno a dimagrire di 100 chili. Iniziare a pensare a che cosa buttiamo e vedere se queste cose sono proprio necessarie o se possiamo cambiare i nostri comportamenti, ridurre il giro-vita anche della nostra pattumiera… Una riflessione leggera che tocca il nostro futuro e quello dei nostri figli, e che ci riguarda tutti. E allora con Cavallo proviamo a chiederci che cosa è l’usa e getta, che cosa sono i prodotti che compriamo, impariamo a non sprecare, a evitare il packaging selvaggio e a fare la raccolta differenziata e il compostaggio domestico. Quasi come un gioco che tocca tutte le stanze della casa. Ed ecco che, nel testo, troviamo i consigli sui prodotti di pulizia fai da te, sullo yogurt fai da te, sul come riusare e ridurre gli oggetti quotidiani. Il libro scivola lieve e riprende lo spettacolo teatrale omonimo in cui le idee diventano suggerimenti concreti per cambiare le proprie scelte di acquisto e agire consapevolmente nell’interesse di tutti.

RICEVIAMO E VOLENTIERI PUBBLICHIAMO

COMUNICATO STAMPA (1)

Neumasoft di Marco Aragona

è lieta di presentare in anteprima mondiale

La Tastiera Dattilografica Musicale

(Music Typing Keyboard – MTK)

(Domanda di Brevetto Europeo con data di priorità 21/06/2007)

La presentazione si terrà il 15 ottobre 2011 alle ore 16,00

presso il Salone della Parrocchia di S.Monica

Piazza S.Monica, 1 – Roma (Ostia Lido)

Realizzata artigianalmente in legno, corredata di meccanica della tedesca Cherry, la Tastiera Dattilografica Musicale mette a disposizione di musicisti, compositori e/o copisti e di chiunque abbia interesse a scrivere musica attraverso un software musicale di ultima generazione, una tecnica di scrittura, per digitare fluentemente note e simboli musicali, che si propone come alternativa al tradizionale utilizzo della tastiera midi o della sequenza di comandi, lista di voci di menù o toolbar; una tecnica di scrittura da apprendere e possedere, perché possa esprimere tutte le potenzialità consuete di un linguaggio scritto.

La tastiera è corredata del Software di notazione musicale PIZZICATO – della Arpége Music – e gli spartiti creati possono essere esportati nel formato MusicXML™ e dunque utilizzati facilmente anche con i software di notazione musicale più diffusi, come Finale, Sybelius, Primus e altri. In occasione del lancio, i partecipanti alla Presentazione potranno acquistare la tastiera e il software (nella versione “Pizzicato Notation”), con il 20% di sconto (Per approfondire: www.dattilografiamusicale.it , www.arpegemusic.com).

COMUNICATO STAMPA (2)

SOPRA LA PANCA

Di Claudio Carafoli

E’ proprio questo che mi piace delle panchine, non sai mai chi ti capita accanto.”

Così si esprime uno dei personaggi di questa commedia che strizza l’occhio al “Girotondo” di Schnitzler, cogliendo in pieno lo spirito della rappresentazione:su una panchina si alternano un ragazzo geloso, un’aspirante attrice, un clown geniale e delirante, una vecchina imprevedibile, e ancora una governante tedesca, una scrittrice arrivista… tutti presi in uno scorcio di vita di volta in volta poetico, divertente, feroce. La panchina diventa quindi specchio delle nostre stesse esistenze, con gli incontri più disparati che ci arrivano inattesi, inquietanti o seducenti, ma tutti latori di quella diversità che rende il mondo un posto interessante. In un’ambiziosa prova d’attore Tiziano Floreani ed Eleonora Gnazi danno vita a diversi personaggi con una rara capacità di trasformismo, senza però fermarsi al gioco del travestimento fine a se stesso. Lo spettacolo andrà in scena dal 12 al 16 Ottobre al teatro Antigone, via Amerigo Vespucci 46.Per info e prenotazioni: 065755397.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...