PRISMA

Cultura, spettacolo e voglia di vivere (meglio)

GNOMEO E GIULIETTA”, OMAGGIO A SHAKESPEARE (E ALL’ITALIA)

Anche il mondo dell’immaginazione colorata festeggia al cinema i 150 anni dell’Unità d’Italia. E lo fa con un film delizioso e sorprendente: “Gnomeo e Giulietta”. Ovvero, la storia d’amore più famosa del mondo e resa immortale da William Shakespeare (che compare anche nel film, sotto forma di statua parlante) riletta in chiave Disney. Gnomeo e Giulietta appartengono rispettivamente ai Blu e ai Rossi, due famiglie di nani da giardino che replicano nel loro piccolo mondo parallelo la permanente litigiosità dei rispettivi padroni di casa, un uomo e una donna di una certa età. Ma quando i due gnometti si conoscono, scocca la scintilla e questo loro amore proibito farà “scoccare” ben altri guai…

La storia si sviluppa attraverso le canzoni di Elton John (alcuni grandi classici più un paio di inediti), che ha anche prodotto il film e che riceve un simpatico omaggio assumendo le fattezze di uno degli gnomi quando al pianoforte attacca la musica di “Your song”. Ma la particolarità della versione italiana di “Gnomeo e Giulietta” è nella scelta di far parlare i personaggi con inflessioni dialettali diverse, sia del Nord che del Sud. Una sinfonia linguistica che esprime bene la diversità e l’unità del nostro Paese. Quando Gnomeo e Giulietta si rendono conto della difficile situazione (“lui è un Blu, lei è una Rossa!”), interviene il personaggio di Piumarosa che con la voce di Francesco Pannofino dice candidamente, con inconfondibile accento romanesco: “io so’ rosa… che ce frega?”. E così, nel segno di Roma “capoccia”, Gnomeo e Giulietta trovano la forza di affrontare la più grande avventura della loro vita: amarsi. Sfidando le regole, le consuetudini e perfino il tragico finale dell’opera di Shakespeare…

SEGNALAZIONI

* S’intitola “Il nostro Sud in un Paese (reciprocamente) solidale” il libro-intervista che Paolo Lòriga, caporedattore della rivista quindicinale “Città Nuova”, espressione del Movimento dei Focolari, ha realizzato con l’arcivescovo Giancarlo Maria Bregantini, presidente della Commissione epicopale per i problemi sociali e il lavoro, noto come “vescovo antimafia”. Mons. Bregantini parla della necessità che il federalismo sia coniugato con la solidarietà, del lavoro come grande emergenza del nostro tempo, di politica ispirata ai valori cristiani e, alla base, dell’esigenza di una riscoperta fattiva e sincera dell’attualità del Vangelo (www.cittanuova.it).

* Il catalogo Zanichelli si arricchisce di due novità: l’edizione 2011 del Morandini (bibbia dei cinefili) e il “Dizionario dei giochi”, carrellata divertente e istruttiva del nostro “patrimonio ludico”. Un patrimonio da riscoprire, che ci racconta l’Italia di ieri e di oggi e ci riporta ai nostri anni più verdi: regole, curiosità, richiami storici, ma anche uno sguardo alle mille forme dell’immaginazione, che nel gioco cerca il divertimento ma anche la sfida verso se stessi, non solo verso gli altri (www.zanichelli.it).

MA IL DISCO E’ SEMPRE PIU’ BLU (di Nunziante Valoroso)

Una nuova fantastica edizione di uno dei lungometraggi animati più famosi ora è finalmente disponibile. La storia del piccolo cerbiatto Bambi, che ha commosso e divertito intere generazioni, arriva in blu ray con una qualità video strepitosa. Il negativo originale in Technicolor è stato scansionato ad altissima risoluzione ed ora le immagini svelano tanti piccoli particolari che neppure le stampe su pellicola ci avevano mostrato. Le pennellate di colore sugli sfondi, i riflessi dei fondali su vetro dipinto necessari per le riprese con la macchina a piani multipli, le delicate tinte dei personaggi creano una sinfonia di luci e tinte incredibili. L’audio italiano è stato rimasterizzato in DTS, il doppiaggio d’epoca è quello famoso del 1968, con Fiorella Betti (la mamma), Giuseppe Rinaldi (il Grande Cervo) e Lauro Gazzolo (il Vecchio Gufo). Ottimi i contenuti speciali con trailer, scene e canzoni eliminate e, soprattutto, il commento video “scopri la stesura della storia” in cui sono ricostruite le riunioni di sceneggiatura di Walt Disney in persona mentre sul video scorrono le immagini del film arricchite da foto d’archivio ed ulteriori contenuti selezionabili con il telecomando durante la visione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...