PRISMA

Cultura, spettacolo e voglia di vivere (meglio)

 

LIBRI PER “UNIRE”

C’è stato un tempo in cui gli italiani si sentivano uniti proprio perché erano divisi. Divisi in tanti Staterelli, per di più controllati o sottomessi dalle potenze straniere. Quel tempo era il Risorgimento, e quegli italiani hanno lottato e sofferto (molti fino alla morte) per un antico sogno di unità e indipendenza, di giustizia e riscatto sociale, di uguaglianza e libertà.

Un’Italia idealista e generosa, anche se attraversata da conflitti e contraddizioni. Quell’Italia che lo storico Lucio Villari racconta nel suo saggio “Bella e perduta. L’Italia del Risorgimento” (Laterza). Già da tempo, la ricorrenza dei 150 anni dell’Unità d’Italia ha riempito le librerie di novità e riedizioni dedicate al Risorgimento e ai suoi protagonisti. Impossibile rendere conto di tutto. Sono scesi in campo gli storici, naturalmente, come lo stesso Villari, ma anche Adriano Viarengo con una intensa, documentata e appassionata biografia di Cavour (Salerno Editrice): la storia di un politico acuto e intelligente, e per certi aspetti anche molto spregiudicato, che aveva in testa un progetto ben preciso, quello di portare il “suo” Piemonte in Italia e farne uno Stato laico e moderno, al livello delle altre grandi potenze europee; dare finalmente una struttura politica e giuridica unitaria ad una antica e gloriosa identità linguistica e culturale.

Merita una citazione anche Giovanni Russo con “E’ tornato Garibaldi” (titolo riproposto da Avagliano), che ripercorre in modo antiretorico la Spedizione dei Mille per sottolineare il ruolo essenziale del popolo meridionale a favore dell’Unità d’Italia e quindi il valore di questa leggendaria impresa: quello di “avere unito negli stessi generosi ideali, nella stessa passione patriottica, gli studenti universitari genovesi, i volontari bergamaschi e veneti, i picciotti siciliani, i notabili calabresi e i giovani napoletani; un sentimento che dimostra come l’unità italiana non fu il frutto solo di abili manovre diplomatiche e di furbesche strategie ma nacque dalla volontà di tutti gli italiani del Nord e del Sud”.

A questa rinnovata attenzione verso il Risorgimento hanno dato il loro contributo anche i narratori, come Emilia Bernardini, che firma il romanzo storico “Antonietta e i Borboni” (anche questo è un titolo riproposto da Avagliano). La protagonista è la patriota Antonietta De Pace, antenata della stessa autrice. Imprigionata e processata per “cospirazione repubblicana”, Antonietta De Pace è un simbolo di quel Risorgimento “al femminile” ancora troppo poco raccontato e celebrato. Fra Napoli e il Salento (era nata a Gallipoli), le sue vicende appassionate e avventurose potrebbero offrire ottimi spunti per una fiction che “arrivi” con il suo messaggio soprattutto alle nuove generazioni: per raccontare la passione ideale e il sacrificio concreto di tanti giovani intellettuali che si innamorarono dell’Italia unita. Il romanzo ci riporta a quell’epopea che per tante donne straordinarie e coraggiose ebbe prezzi altissimi, ma anche meravigliose soddisfazioni, come la tanto attesa conquista di Roma: “dopo la Breccia di Porta Pia, l’ultima lacrima azzurra cadde dalla collana di Antonietta. Anche Roma apparteneva all’Italia, alla libertà, a quanti avevano amato la patria più della propria esistenza”.

Questi (e tanti altri libri) ci “costringono” a fare i conti con il nostro passato, a capire dove siamo arrivati, dopo 150 anni di storia unitaria, ma soprattutto dove dobbiamo andare: alla riscoperta di un sano e antiretorico patriottismo, di un nuovo senso di identità, di partecipazione e di appartenenza. Buona Italia!

L’ITALIA DI CARTA: VIAGGIO NEI NOSTRI PRIMI 150 ANNI DI UNITA’”

La Festa del libro nel Borgo di Ostia Antica il 13 marzo 2011 (ore 10-19)

Per la prima volta, la Festa del libro e della lettura di Ostia “sbarca” ad Ostia Antica. L’appuntamento è per domenica 13 marzo, nel suggestivo Borgo medioevale, in coincidenza con la terza edizione del prestigioso Premio “Antica Ostia. Le persone che continuano la storia”, dalle 17.30 nella splendida cornice del Salone Riario. Con una Mostra-mercato di grande interesse culturale, la Festa, organizzata dai volontari dell’Associazione culturale “Clemente Riva”, proporrà un “viaggio” fra i tanti libri che hanno segnato i 150 anni dell’Unità d’Italia: saggi, biografie, romanzi e raccolte poetiche. Ci sarà spazio anche per i fumetti, i giocattoli, i libri che raccontano la storia di Ostia Antica (gentilmente offerti dalla Publidea95) e quelli dedicati ai più piccoli e ai ragazzi. La Mostra-mercato sarà aperta dalle 10 alle 19. Tantissimi altri libri sono disponibili nel Punto di raccolta presso la Pro Loco di Ostia Antica (piazza della Rocca, 12). Per info: Ilaria Salzano, ufficio stampa della Festa del libro (ilaria.salzano@hotmail.it); www.prolocoostiaantica.it.

Associazione Culturale “Clemente Riva”

Sede provvisoria: presso Studio Gianni Maritati, Via delle Baleniere, 107, 00121 Ostia Lido (Roma). Punti di raccolta dei libri presso: negozi “Interdomus” (via Diego Simonetti, 40, Ostia Lido) e “L’Altro Alimento” (via Antonio Zotti, 122, Ostia Lido); Punto di raccolta e di diffusione dei libri presso la Pro Loco di Ostia Antica (doppio ingresso: piazza della Rocca 12 e via Gesualdo 18), martedì e venerdì, ore 17.30-19.30.

http://festadellibrodiostia.wordpress.com; https://prismanews.wordpress.com;

http://www.facebook.com/pages/Festa-del-Libro-e-della-Lettura-di-Ostia/119990754715756?v=wall

* Per donazioni (Codice Iban): IT 10 N 08327 03231 000000006461

PROSSIMI APPUNTAMENTI:

* 16 APRILE, alle 17.30, nel Salone Riario ad Ostia Antica, presentazione del libro “L’Orologio Parallelo”, raccolta di racconti di Monica Baldacchino, Cinzia Baldini e Michele Gentile, da un’idea di Gianni Maritati (Linee Infinite Edizioni)

* 28-29 MAGGIO: quinta edizione della Festa del libro e della lettura di Ostia presso la parrocchia di S.Monica, piazza S.Monica, 1, Ostia Lido

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...