PRISMA

Cultura, spettacolo e voglia di vivere (meglio)

JULES VERNE AMAVA L’ITALIA. E NOI?

Il conte Franz de Télek è il protagonista di un romanzo poco noto di Jules Verne, “Il castello dei Carpazi” (Avagliano): la storia di un aristocratico melomane che vive rinchiuso in un misterioso castello dove, in un modo del tutto insolito, fa “rivivere” il suo amore perduto… Non dico altro della trama, lasciando al lettore la sorpresa. Mi soffermo invece su un passo che rievoca il momento in cui il giovane Franz decide di andare in Italia:

Il richiamo di quella terra così ricca di memorie e verso cui si sentiva particolarmente attratto fu tale che vi rimase quattro anni. Non lasciava Venezia che per Firenze, Roma per Napoli, ritornando continuamente in questi centri artistici da cui non sapeva staccarsi. La Francia, la Germania, la Spagna, la Russia, l’Inghilterra, le avrebbe viste in seguito e le avrebbe studiate con maggior profitto – gli sembrava – con la mente resa più matura dagli anni. Al contrario, per gustare l’incanto delle grandi città italiane bisogna avere tutta l’effervescenza della giovinezza”.

E’ un brano che merita di essere letto e riletto. Una riflessione straordinaria, specie se pensiamo che porta la firma di un non-italiano. Jules Verne, precursore della fantascienza e autore di capolavori come “Ventimila leghe sotto i mari”, “Viaggio al centro della Terra” e “Il giro del mondo in 80 giorni”, una volta era una tappa obbligata nella crescita dei ragazzi, mentre oggi è un po’ in ombra, quasi dimenticato. Una straordinaria ingiustizia. Il mio invito è quello di riscoprirlo, magari a partire proprio da questa sua meravigliosa dichiarazione d’amore per l’Italia. Con l’augurio che il nostro viaggio “di carta” diventi anche un viaggio “dal vivo” tra le bellezze del nostro Paese: sconfinate, mai troppo conosciute e, nel segno di Jules Verne, davvero “fantascientifiche”.

SEGNALAZIONI

* “Dessins d’Ailleurs – Visioni dal mondo”: è il titolo di una mostra curata da Laura Accordi e ospitata presso la Galleria-Libreria d’Arte “Babele” a Firenze (13 novembre-13 dicembre). Esposte trenta tavole originali di Jacques de Loustal, maestro dell’illustrazione internazionale, nato nel 1956, presente all’inaugurazione. La mostra, inserita nel calendario delle manifestazioni della Settimana Internazionale dei Beni Culturali e Ambientali”, è aperta al pubblico dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 19.30. L’ingresso è gratuito. Dopo la sua chiusura, potrà essere ancora visitata virtualmente sul sito www.babelefirenze.com. La Galleria-Libreria d’Arte “Babele” di Firenze è un punto di riferimento dell’illustrazione nel panorama editoriale-artistico nazionale e si caratterizza ancora una volta per la presenza costante di autori e artisti in visita, che s’incontrano in una cornice estremamente vitale e in continuo divenire. “Ho scelto di occuparmi in primo luogo di artisti che lavorano nel campo dell’illustrazione – sottolinea Laura Accordi – perché ritengo questa forma di espressione artistica il veicolo principe di un messaggio visivo diretto, ancora capace di raggiungere e colpire la nostra sensibilità di persone troppo prese da altri pensieri” (ufficiostampa@agnolonicomunicazione.it).


IMPORTANTE: Chi vuole donare i propri libri per la terza edizione della Festa del Libro di Ostia (20-21 novembre 2010, parrocchia S.Monica) può: contattarmi all’email g.maritati@tiscali.it per prendere accordi; inviarli a Gianni Maritati, Tg1 Redazione cultura, palazzina A-Sud, stanza 246, Centro Rai Saxa Rubra, Largo W. De Luca, 1, 00188 Roma; oppure presso la Parrocchia di S.Monica, piazza S.Monica, 1, 00121 Lido di Ostia.

INCONTRO: “Informazione, editoria e spettacolo nella società di oggi”. E’ il tema di un incontro, organizzato dalla preside Loretta Zona, che terrò con gli studenti del Liceo Ginnasio Statale “Anco Marzio” di Ostia il 16 novembre alle 17 (Aula Magna, via Capo Palinuro, 72). Sarà l’occasione per parlare anche della “Festa del libro” di Ostia e del “Premio Nanà – Nuovi scrittori per l’Europa”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...